Cronaca
Commenta

Regione e Fondazione Cariplo,
8 milioni di euro per 7 progetti

(foto di repertorio)

Sono sette i Progetti Emblematici selezionati da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per la provincia di Cremona. Sette iniziative a cui sono destinati complessivamente 8 milioni di euro, di cui 5 messi a disposizione da Fondazione Cariplo e gli altri 3 da Regione Lombardia.

Gli interventi emblematici si concretizzano in progetti c”aratterizzati da un alto grado di complessità organizzativa, strutturale ed economica, ed affrontano problemi specifici di un territorio, sperimentano politiche innovative in campo sociale, culturale, ambientale, scientifico ed economico”, come sottolineano da Regione. Mirano “ad un cambiamento delle condizioni di vita delle persone, attraverso un processo di progettazione e sperimentazione, gestito congiuntamente con altri soggetti pubblici e privati”.

In questo senso, gli interventi emblematici rispondono ai requisiti di “esemplarità per il territorio e di sussidiarietà di intervento”. Ogni anno Fondazione Cariplo destina a tre territori provinciali la somma di 5 milioni di euro per il sostegno di iniziative che hanno le caratteristiche di ‘Interventi Emblematici’. Regione Lombardia, a sua volta, attiva risorse con lo stesso fine.

Possono essere ammessi a contributo solo progetti e interventi riconducibili ai settori di attività della Fondazione. I progetti devono essere realizzati sul territorio della provincia a beneficio della quale è stato effettuato lo stanziamento e devono avere dimensioni significative, idonee a generare un positivo ed elevato impatto sulla qualità della vita e sulla promozione dello sviluppo culturale, economico e sociale del territorio di riferimento.

Alla valutazione e selezione dei progetti, oltre alla Fondazione Cariplo ed alla Regione Lombardia, hanno contribuito anche il presidente della Provincia di Cremona ed il presidente della Fondazione Comunitaria di Cremona.

I progetti coinvolgono Cremona, Crema, Casalmaggiore e Sospiro.

A Casalmaggiore è stato premiato progetto ‘Sport inclusione a Cascina Santa Maria dell’Argine‘ dell’Associazione Atletica Interflumina con un contributo di 1 milione di euro per il recupero della cascina da adibire ad agri-ostello per promuovere iniziative di educazione motoria e allo sport inclusive ed un turismo responsabile. Il Comune di Cremona, invece riceverà 1,5 milioni di euro per il progetto ‘Casa Grasselli – Il Palazzo della musica: poli e proposte culturali per una Città creativa‘ per creare un polo di produzione culturale, musicale ed artistica, con aumento dell’offerta formativa e attrazione di talenti, consolidamento della formazione musicale cittadina a più livelli, coordinamento con il Museo del Violino.

Sempre a Cremona, l’Associazione Occhi Azzurri – con il progetto ‘CR2‘ – avrà un contributo di 1 milione di euro per la realizzazione di un centro riabilitativo innovativo e sperimentale (medico-riabilitativo, socio-educativo e culturale). Stessa somma anche a Crema per il progetto ‘EX.O. Hub dell’Innovazione Ex Olivetti‘ per il rilancio del sito ex Olivetti quale centro universitario di alta formazione e ricerca a valenza internazionale.

Alla Diocesi di Cremona, per il completamento del Museo Diocesano e per la realizzazione del Polo museale/Parco culturale della Diocesi di Cremona, contributo di 1 milione di euro per migliorare la fruibilità del Palazzo Vescovile da parte dei visitatori e renderlo un luogo di cultura e conoscenza, di memoria storica e di valorizzazione delle radici spirituali della collettività. 1 milione e mezzo di euro, invece, arriverà all’Istituto Ospedaliero Onlus di Sospiro per il progetto ‘Centro Nazionale per il trattamento delle Psicopatologie nell’Autismo e nelle Disabilità Intellettive‘, contributo di 1,5 milioni di euro per l’assistenza a persone sia in età evolutiva che adulte. Infine, al Consorzio di Bonifica Dugali Naviglio Adda Serio per il progetto ‘Adda e Serio, un territorio da scoprire con Brezza‘, contributo di 1 milione di euro per rafforzare i collegamenti del sistema di mobilità dolce, in unione con la navigabilità dell’Adda, in modo da creare una rete capillare di fruizione sostenibile.

“Attraverso i progetti Emblematici Maggiori la Fondazione Cariplo – ha detto Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo – vuole offrire un’occasione concreta di promozione delle comunità, stimolando la collaborazione tra soggetti e individuando progetti di ampio respiro che possano interpretare le esigenze e le vocazioni del territorio di Cremona. I progetti selezionati dalla Fondazione agiscono nel campo dell’inclusione sociale, della ricerca, dell’arte e della cultura, delle nuove forme di partecipazione culturale e della sostenibilità ambientale. L’importante dotazione di risorse dei progetti emblematici deve sempre essere investita con l’obiettivo di creare opportunità e valore in modo duraturo per il futuro delle persone e dei territori”.

“Regione Lombardia – ha spiegato Davide Caparini, assessore regionale al Bilancio e Finanza – rivolge da sempre la massima attenzione allo sviluppo economico e sociale dei territori. Il presidente Attilio Fontana con tutta la Giunta ha preso l’impegno con i cittadini fin dall’elezione di valorizzare il patrimonio complessivo di tutte le province lombarde. La nostra azione è concentrata nell’offerta di vere opportunità nei principali ambiti della società lombarda, quali infrastrutture, cultura, turismo e nell’insieme lo sviluppo economico e sociale della Lombardia. I nostri obbiettivi trovano perfetta espressione nell’importante e per molti versi preziosa collaborazione con Fondazione Cariplo, che si è concretizzata nei ‘Progetti Emblematici”’. “Oggi parliamo di Cremona e della sua provincia – ha proseguito Caparini – straordinario patrimonio della Lombardia che sarà ulteriormente valorizzato e fatto conoscere con i progetti che verranno realizzati grazie anche ai finanziamenti assegnati dalla Giunta Fontana”.”Guardando al futuro – ha concluso l’assessore Caparini – confermo il massimo impegno da parte di Regione a portare avanti progetti ed interventi come questi per rendere la Lombardia ancor più attrattiva e competitiva a livello internazionale”.

“Innanzitutto un grazie a Fondazione Cariplo e Regione Lombardia – ha commentato Paolo Mirko Signoroni, presidente della Provincia di Cremona – che hanno permesso di sostenere economicamente i progetti, che il territorio ha saputo esprimere, cogliendo aspetti e necessità sia a livello culturale, sociale, artistico ed ambientale. Le idee che si sono sviluppate hanno saputo individuare l’essenza dello spirito dei Fondi emblematici e rappresentare interventi concreti e percorribili di alta qualità”.
“Le finalità dei progetti – ha sottolineato – vanno quindi a colmare quel gap che il territorio deteneva sia in ambito di
accrescimento di nuove azioni a favore dei soggetti più fragili che di sviluppo sostenibile, culturale ed ambientale”.

Franco Verdi, membro Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo, rappresentante del territorio di Cremona: “Siamo convinti del fatto che queste iniziative avranno delle ricadute di alto livello dal punto di vista progettuale; ancora una volta il territorio di Cremona ha saputo esprimere idee concrete che toccano i diversi ambiti di intervento di Fondazione Cariplo. Lo ha fatto con proposte che premiano diversi luoghi del nostro territorio, così da agire in più parti e portare azioni e risorse distribuite a livello geografico”.

Cesare Macconi, presidente della Fondazione Comunitarie di Cremona: “A nome della Fondazione comunitaria della provincia di Cremona esprimo il mio plauso per la capacità progettuale espressa dalle proposte; siamo particolarmente soddisfatti per il risultato dell’assegnazione dei fondi ai progetti emblematici cremonesi: i progetti interessano tutto il territorio della Provincia e sono incardinati su tutti gli ambiti di intervento proposti sia da Fondazione Cariplo che dalla Fondazione Comunitaria: un’attenzione particolare è mostrata verso la cultura, il recupero di beni storici, l’accompagnamento della fragilità, la salvaguardia dei beni ambientali”.

© Riproduzione riservata
Commenti