Cronaca
Commenta

Buoni viaggio da usare sui taxi
per le categorie in difficoltà

Buoni viaggio per utilizzare taxi o auto a noleggio con conducente: questa la misura introdotta dall’amministrazione comunale allo scopo di puntare su una redistribuzione dell’utilizzo dei servizi di trasporto pubblico, e anche al fine di sostenere una categoria, quella dei tassisti, che come tante è rimasta penalizzata dal lockdown.

A poter richiedere i voucher sono, naturalmente, solo determinate categorie: le persone sopra i 65 anni di età, i soggetti con mobilità ridotta o con patologie accertate o necessità di spostarsi per esigenze sanitarie. Tra i beneficiarti anche  donne che hanno bisogno di spostarsi in orario serale e notturno (18-6), donne in stato di gravidanza, personale della scuola di ogni ordine grado, personale sanitario, persone che si devono recare in carcere per visite ai familiari, membri di nuclei familiari in difficoltà economiche.

Il buono viaggio che verrà riconosciuto, sotto forma di voucher, sarà pari alla metà della spesa sostenuta e in ogni caso di importo non superiore a 20 euro per ciascun viaggio. L’accesso al contributo sarà possibile fino ad esaurimento dei fondi.

La domanda di assegnazione del buono viaggio dovrà essere presentata al Comune di Cremona utilizzando unicamente lo sportello telematico dell’ente seguendo le istruzioni indicate, entro il 31 dicembre. Il Comune di Cremona effettuerà controlli, anche a campione, sulle dichiarazioni rese ai fini della veridicità del possesso dei requisiti richiesti.

© Riproduzione riservata
Commenti