Cronaca
Commenta

Parco Sartori, tra giochi
mancanti e degrado

Un’estate senza giochi per il parco Sartori: sono infatti stati rimossi quelli gravemente danneggiati che ormai da tempo erano diventati inutilizzabili, se non addirittura pericolosi per i bambini. Restano solo poche cose, anche queste abbastanza malconce, sebbene non pericolanti: una casetta mezza rotta, un’altalena a bilancere e uno scivolo.

Il parco ha assunto quindi un’aspetto piuttosto desolato e malconcio, non solo per l’assenza dei giochi, ma anche per la presenza di panchine rotte, pezzi di staccionata divelti o addirittura mancanti, ma anche per i rifiuti abbandonati nell’erba e le strutture utilizzate per l’intrattenimento dei più piccoli accastonate in modo confuso ormai da anni.

Per non parlare, poi, delle scritte che da tempo campeggiano sulle pareti del bagno (chiuso e inaccessibile) e accanto alla giostrina, da tempo spenta.

Nei mesi scorsi Aem ha avviato un’ispezione di tutte le aree pubbliche che ospitano giochi per bambini, in modo da verificare quali siano ancora in buono stato e quali da sostituire, con uno stanziamento di ben 91mila euro. Dunque l’auspicio è che a breve ne vengano ricollocati di nuovi.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti