Ambiente
Commenta

Primi sacchi per l'indifferenziato
al Battaglione - Bagnara

Ha debuttato oggi al quartiere Battaglione – Bagnara (dove la raccolta del secco avviene di mercoledì) il nuovo sistema di raccolta del rifiuto secco nei sacchi con il tag che identificano ciascuna utenza e consentiranno a Linea Gestioni, a fine 2022, di capire quanto rifiuto indifferenziato viene effettivamente prodotto. Ieri in tarda serata qualche sacco azzurro era già esposto sul ciglio  della strada, in via Battaglione, ma la prevalenza era ancora dei vecchi sacchi trasparenti.

Per l’assessore alla partita Maurizio Manzi è troppo presto per trarre conclusioni: “Era il primo giorno, non mi aspettavo di certo che i nuovi sacchi fossero già stati riempiti. Diamoci qualche settimana per vedere come va. Il concetto che deve passare è che serve una differenziata di qualità e questo nuovo sistema, che disincentiva dal buttare nell’indifferenziato tutto quello che capita, aiuterà a raggiungere questo scopo. Teniamo presente che una differenziata di qualità oltre ad andare a beneficio dell’ambiente, consentirà anche un riciclo e una remunerazione migliore, che col tempo potrà andare a vantaggio della tariffa”.

Dunque nessun intervento punitivo nei confronti di chi ancora per qualche tempo continuerà ad utilizzare i sacchi trasparenti, ma la tolleranza non durerà per sempre. Quanto invece al problema sollevato da alcuni condomini, ossia l’eliminazione dei trespoli che contengono i sacchi di tutti gli inquilini, l’eliminazione avverrà progressivamente e i ritardatari verrano avvertiti con cartelli. gb

 

© Riproduzione riservata
Commenti