Cronaca
Commenta

Cani di Marmirolo, Pasquali:
"Competenza è di Ats"

Uno dei blitz delle animaliste Leida davanti al canile

“I due cani di Marmirolo non sono stati affidati al canile sanitario di Cremona, bensì sono gestiti dalla parte privata della struttura, in capo direttamente all’Associazione Zoofili”: a dirlo è stato l’assessore alla partita, Simona Pasquali, durante il consiglio comunale, in risposta all’interrogazione del consigliere comunale Luca Nolli (M5S).

La vicenda riguardava due cani portati presso il canile di Cremona dopo essere stati prelevati da Marmirolo, in seguito ad un intervento da parte di alcune volontarie dell’Associazione Zoofili.

In Consiglio l’assessore ha specificato come il canile non sia di proprietà comunale, se non “nella parte dedicata a Valentina Viero. Questo è il primo fraintendimento in questa vicenda. AZC ha vinto la gestione del canile rifugio a seguito di procedura ad evidenza pubblica indetta dal Comune di Cremona e dai comuni convenzionati”.

La persona di Marmirolo da cui è scaturita la vicenda,”ci ha contattato ma gli abbiamo spiegato che non possiamo accogliere cani vaganti provenienti da Comuni non convenzionati”.

Per quanto riguarda l’associazione, ha detto Pasquali, “facciamo controlli periodici, alla presenza di una figura amministrativa, insieme al veterinario e al garante del benessere animale, ma noi controlliamo solo i cani accollati al Comune. Sul resto della struttura non abbiamo competenza, essa viene controllata da Ats”.

Dunque sarà l’autorità sanitaria a dover fare le opportune valutazioni, oltre ovviamente a quella giudiziaria, in quanto il meccanico di Marmirolo ha sporto una denuncia, a cui ne è seguita una seconda da parte della nuova proprietaria, Lisa Ferretti, della Leida. “Noi aspetteremo le opportune valutazioni  dell’autorità giudiziaria e solo in quel caso prenderemo provvedimenti, ma non possiamo farlo adesso, senza una motivazione” ha concluso Pasquali.

© Riproduzione riservata
Commenti