Cronaca
Commenta

Disagi per i pendolari, Piloni e
Degli Angeli: "Quando i nuovi treni?"

“I disservizi sulla linea ferroviaria Treviglio-Crema-Cremona continuano a tormentare quotidianamente la vita dei pendolari, sempre più esasperati, a causa della obsolescenza e dell’inaffidabilità del materiale rotabile, con i guasti e le soppressioni all’ordine del giorno. “Ci vogliono nuovi treni e subito” ha detto il consigliere regionale del Pd, Matteo Piloni, che questa mattina ha scritto all’assessore ai Trasporti Claudia Terzi per chiedere che siano anticipati i tempi per l’inserimento dei nuovi treni annunciati per l’anno venturo.

“Lo scorso 16 agosto, l’assessore indicava l’inserimento graduale di nuovi treni sulle linee dell’area Cremona-Mantova solo a partire dai primi mesi del 2022, con la conclusione del programma complessivo di rinnovo, su scala regionale, entro i prossimi quattro anni – fa sapere Piloni – una tempistica che non è accettabile per un territorio così malservito dal servizio ferroviario ed è per questo che ho sollecitato l’assessore a prendere immediatamente provvedimenti per anticipare l’invio dei nuovi convogli”.

“L’assessore Terzi dovrebbe usare la stessa solerzia con cui oggi ha sollecitato Rfi per i disagi dovuti al maltempo – conclude il consigliere dem – anche con Trenord per i disagi quotidiani sulle nostre linee, soprattutto perché, purtroppo, qui le cause sono ben note da tempo e riguardano i mezzi della Regione Lombardia”.

A rincarare la dose c’è anche il consigliere comunale Marco Degli Angeli, che evidenzia come “Regione si dimentica sempre del nostro territorio”. Per il pentastellato, “Sembra che i disservizi derivino da guasti del materiale rotabile. Per i pendolari cremaschi non è cambiato nulla. Anche
con la ripresa di settembre si continua a viaggiare su treni vecchi e soggetti a numerosi guasti, che si traducono in ritardi, cancellazioni e ore di vita buttate. È mai possibile che dei 222 nuovi treni acquistati in questi anni, nessuno di questi sia stato destinato alle linee della nostra Provincia?”

Una domanda, quella del Consigliere, che trova già una risposta, visto l’accesso agli atti fatto lo scorso luglio: a Cremona non arriverà nessun nuovo treno. “Non c’è da stupirsi visto che da Regione è stato chiaramente detto, citando Grimoldi, dirigente e deputato leghista, che gli investimenti verranno fatti sulle linee più frequentate e non su quelle più sfigate”.

Aggiunge il consigliere: “Cosa devono aspettarsi i numerosi pendolari che ogni mattina usano i treni per andare al lavoro o a scuola? Anche il casalasco è fortemente penalizzato da questo disinteresse, infatti – sottolinea – per quanto Trenord abbia dichiarato di aver messo in campo la massima capacità per la ripresa delle scuole, i numeri sembrano smentire quanto da loro ha asserito. Mi aspetto – conclude il consigliere del M5s Lombardia – che Regione intervenga in modo solerte per risolvere i problemi: servono investimenti puntuali e non altre chiacchiere”.

© Riproduzione riservata
Commenti