Cronaca
Commenta

Una bottega dentro al bar: ecco il
nuovo ristorante dietro al Battistero

Inaugurerà il 7 ottobre il nuovo bar ristorante di piazza S.Antonio Maria Zaccaria, “La Bottega”, con un chiaro richiamo alla tradizione liutaria. A buttarsi nell’impresa (inizalmente solo bar) sono due imprenditori cremonesi, Enxo Bedeni, titolare del bar Le Petit di via Cadore e Toneto Peci, che da due anni stavano lavorando al progetto, frenato dalla pandemia. Ora  il locale è quasi pronto negli spazi che da ultimo erano stati occupati da un’agenzia assicurativa.

“Abbiamo voluto creare un ambiente che non solo richiamasse la liuteria ma ci aiutasse a capire il lavoro di un liutaio. In questo siamo stati aiutati da comuni amici del mestiere, che ci hanno prestato violini antichi, forme per viole e violoncelli, attrezzature, che abbiamo in cari punti”. Strumenti non più funzionanti, ma vissuti, come logorato dal tempo e dall’uso è il bancone da falegname che si trova all’ingresso. A collaborare con i due imprenditori, prestando oggetti e strumenti, i  liutai Giorgio Grisales, con bottega a pochi metri di distanza, e Stefano Trabucchi.

L’interno si sviluppa in due sale per pranzi e cena, entrambe con vista sulla piazza, una in particolare con le pareti dipinte di verde ottanio per richiamare, spiegano, “il colore dell’edicola. L’idea era quella di far provare la sensazione, per chi si siede, di trovarsi nel prolungamento della piazza e a questo contribuisce anche il pavimento rialzato”. Attorno al bancone invece saranno posizionati tavoli e sedute da bar, separati dalle sale ristorante da un tendone che richiama un sipario teatrale. Cena e apertivi potranno così essere serviti anche contemporaneamente.

Ancora nessuna data invece, per l’apertura del bed and breakfast ai piani superiori, anche se la ristrutturazione sembra ormai a buon punto. gb

© Riproduzione riservata
Commenti