Cronaca
Commenta

Sicurezza di ponti e viadotti:
in arrivo più di 7 milioni di euro

A seguito della conferma di nuove risorse ministeriali destinate alla messa in sicurezza dei ponti e viadotti del territorio cremonese, erogate con decreto 225 del luglio scorso per l’importo complessivo di 7.307.712,88 ripartite nel triennio 2021-23, la Provincia ha messo in campo un ambizioso programma di interventi che si aggiunge a quanto già assegnato ora in fase di progettazione e realizzazione.

“I nuovi finanziamenti saranno destinati a diverse strutture per indagini preliminari, risanamenti materici, adeguamento sismico e strutturale e manutenzioni straordinarie in genere finalizzati a prolungare la vita utile dei manufatti e la conseguente sicurezza per la mobilità – ha precisato il presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni – La Provincia ha sempre curato lo stato di manutenzione di queste infrastrutture ed ha svolto negli anni le dovute ispezioni, che hanno consentito di avere una esatta immagine dello stato di manutenzione dei manufatti da ponte. Ora è possibile assegnare tali risorse con precisione e determinare una scala di priorità”.

“Pertanto”, ha concluso Signoroni, “come previsto dalla normativa, entro il mese di settembre è stato presentato al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili il programma degli interventi che impegnano le risorse destinate alla Provincia; tale programma dovrà essere approvato dal Ministero entro 90 giorni dalla trasmissione dopo di che si darà avvio alle attività.

Infine, gli investimenti che andremo ad attuare sono una delle leve fondamentali per lo sviluppo socio economico del territorio; la stessa Provincia ricopre un ruolo strategico per la gestione della mobilità delle persone e delle merci”.

Nello specifico gli interventi presentati riguardano i seguenti ponti, viadotti e ponticelli:

“Rivoltana”. Ponte di Rivolta d’Adda sul fiume Adda. Interventi di adeguamento statico, miglioramento sismico della struttura e messa a norma delle barriere di sicurezza. € 480.000,00

“Calvatone – Tornata”. Costruzione di un nuovo ponte sul fiume Oglio tra le località di Calvatone e Acquanegra sul Chiese e demolizione dell’attuale struttura. € 2.500.000,00

“Sergnano – Camisano” Ponte sul fiume Serio fra gli abitati di Sergnano e Casale. Interventi di adeguamento statico e miglioramento sismico della struttura. € 1.500.000,00

“Castelvisconti – Pozzaglio”. Ponte di Castelvisconti sul fiume Oglio. Interventi di adeguamento statico e miglioramento sismico della struttura. € 1.200.000,00

“Cà de’ Soresini – Drizzona”. Ponte sul canale Delmona Tagliata in comune di Voltido. Interventi di messa in sicurezza della struttura. € 380.000,00

“Di Persico”. Km 19+700. Risanamento conservativo del ponte sul fiume Oglio in comune di Ostiano € 600.000,00

“Di Persico”. Km 24+880. Risanamento conservativo del ponte sul fiume Gambara in località Volongo e messa a norma delle barriere di sicurezza € 394.000,00

“Paullese” Interventi di verifica e miglioramento delle condizioni di sicurezza del viadotto di Crema sul Fiume Serio. – co-finanziamento € 557.444,18

SS.PP. 13-20-415-472-591. Interventi di manutenzione straordinaria di ponti ricadenti sulle strade provinciali in epigrafe e tratti limitrofi. € 500.000,00

SS.PP. 7-33-87-95-498. Interventi di manutenzione straordinaria di ponti ricadenti sulle strade provinciali in epigrafe e tratti limitrofi. € 396.328,70

In merito al ponte di Calvatone, la Provincia è in attesa delle risultanze della verifica dell’interesse culturale da parte della Sovrintendenza e dopo l’esito si definirà tecnicamente l’intervento da effettuarsi ed i relativi costi,che saranno ripartiti in parti uguali con la Provincia di Mantova.

© Riproduzione riservata
Commenti