Cronaca
Commenta

Alternanza scuola lavoro al Torriani
Così è nato il totem Aido per Asst

A sinistra il vicepresidente Aido Enrico Tavoni e il prof. Salti

La scuola e il terzo settore al servizio della comunità hanno portato a un grande risultato: sono stati inaugurati il 13 ottobre al Maggiore di Cremona e all’Oglio Po due Totem didattico-informativi donati all’Asst dall’Aido: si tratta di postazioni touchscreen consultabili da tutti gli utenti per trovare informazioni sulle donazioni di organi, tessuti e cellule.
Un progetto voluto fortemente da Avis e Aido provinciale, sostenuto da Fondazione comunitaria della Provincia di Cremona, da Aido Gussola e realizzato grazie alla progettazione di una quarta informatica dell’IIS Torriani nell’ambito delle ore di Pcto (ex alternanza scuola lavoro).

Durante l’inaugurazione, Enrico Tavoni, vicepresidente di Aido Provinciale ha spiegato il percorso che ha portato l’Aido a contattare il Torriani per questa iniziativa regionale.
Ha raccontato come il prof. Nicola Santi abbia subito aderito alla proposta e coinvolto due alunne di una quarta di due anni fa, Maria Denisa Debeleac e Martina Bartolomeo. E se tutto è andato a buon fine lo si deve anche al fatto che le due studentesse ci hanno dedicato del tempo, ben più di quanto previsto inizialmente.
“Con loro abbiamo sviluppato il progetto e indubbiamente è servito il punto di vista e la creatività tipica dei giovani”, ha sottolineato Tavoni.
Un esempio virtuoso di pcto, si può ben dire. Realizzato, come ha spiegato il prof. Salti, nell’anno della Pandemia da due studentesse dell’indirizzo informatico del Torriani. Il risultato, una grande conquista per tutti e testimonia del fatto che “per la nostra scuola – ha affermato Salti – è sempre stato e sarà sempre importante il dialogo con gli enti del terzo settore sul nostro territorio”. E la collaborazione continuerà, anche in questo caso, perché la gestione di questi Totem richiede un continuo aggiornamento che sarà costantemente effettuato dagli studenti del Torriani.

© Riproduzione riservata
Commenti