Cronaca
Commenta

Einaudi, contributo degli
studenti alla Maratonina

Michel Solzi, il vulcanico organizzatore della “Mezza maratona” di Cremona, ha convocato anche gli studenti dell’Istituto “Luigi Einaudi” per il tradizionale appuntamento podistico autunnale, inserito nel calendario internazionale della Fidal. La manifestazione, che festeggia il suo ventesimo compleanno, si è svolta sabato 16 e domenica 17 ottobre ed ha consolidato, grazie alla disponibilità della preside Nicoletta Ferrari, una collaborazione di vecchia data.

C’è stata tuttavia una novità importante, determinata dalla pandemia: mentre, in passato, è sempre stato il corso alberghiero a dare il proprio contributo, con il “Pasta party” conclusivo, stavolta, sono stati ventisei studenti del turistico ad indossare le divise di steward ed hostess, per affiancare i volontari del “Runners club”, nelle attività di accoglienza. Ed a sorpresa, hanno gareggiato almeno tre prof storici: Sonia Gerevini e Filippo Viviano di sostegno e Daniela Gatti di Scienze motorie, che ha addirittura strappato la medaglia di bronzo nel campionato regionale, per la categoria SF 60/64 (ovvero seniores femminile, riservata alle ultrasessantenni) ed è quindi salita sul podio, allestito in piazza del Duomo.

Gli allievi hanno controllato i Green pass, rilevato la temperatura dei circa 1700 partecipanti, fornito loro i pettorali ed i braccialetti di accesso, predisposto i sacchetti con il cibo confezionato. L’impegno è stato di tutto rispetto, perché i ragazzi di quarta e di quinta hanno prestato servizio, in piazza Stradivari, in via Baldesio e presso la Sala Maffei della Camera di Commercio, per cinque ore sabato pomeriggio e per sei domenica mattina. L’esperienza, con valore di tirocinio breve, è servita agli alunni per cimentarsi con le tecniche di ricevimento, che rappresentano un aspetto fondamentale del percorso scolastico scelto. L’evento ha dunque registrato un inedito passaggio di testimone fra gli insegnanti: Giuseppe Micocci, ai fornelli per tante edizioni, con l’obiettivo di rifocillare gli atleti a fine gara, è stato sostituito dalla collega Monica Parrella, docente di lettere e referente dell’indirizzo coinvolto nell’evento.

© Riproduzione riservata
Commenti