Cronaca
Commenta

Acque pubbliche, Ato convoca
gestori e Comuni in Provincia

È convocata domani, mercoledì 27 ottobre, alle ore 15:00, la  prima seduta del Tavolo permanente dei soggetti che si occupano a vario livello della gestione delle acque pubbliche in provincia di Cremona. L’obiettivo è quello di “avviare un percorso costante di confronto e condivisione sulle azioni che possono dare maggior tenuta al nostro sistema idraulico e idrologico”, spiega Stefano Belli Franzini, sindaco di Gussola, presidente dall’Ambito Territoriale Ottimale (Ato) e promotore del Tavolo, la cui regia tecnica sarà curata proprio da Ato.
Già durante l’estate, Belli Franzini aveva indicato in un “urgente lavoro unitario” la strada per evitare il ripetersi degli allagamenti occorsi in alcune parti del territorio dopo le brevi ma intense precipitazioni di quel periodo. “La gestione delle acque – precisa Belli Franzini – interessa diversi attori: non solo chi pianifica e gestisce la rete fognaria nei comuni, cioè Ato e Padania Acque, ma anche chi si occupa del cosiddetto reticolo idrografico superficiale, formato dagli innumerevoli corsi d’acqua che corrono lungo tutto il territorio provinciale”.
Proprio per questo al Tavolo di domani, che avrà sede nell’aula del Consiglio provinciale di Cremona, si sono dati appuntamento i Consorzi che agiscono in provincia di Cremona (Consorzio Dugali, Consorzio Navarolo Agro Cremonese Mantovano, Consorzio Irrigazioni Cremonesi), il presidente della Conferenza dei Comuni, Michel Marchi, primo cittadino di Gerre de’ Caprioli, oltre naturalmente a Padania Acque, alla Prefettura, ad AIPO, a Regione Lombardia (Direzione Generale Territorio e Protezione Civile) e al Presidente della Provincia di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti