Cultura
Commenta

L'omaggio di Cremona a Dante
con un ciclo di conferenze

Nell’anno in cui ricorre il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri, proseguono a Cremona le iniziative in omaggio al Sommo Poeta, che coinvolgono anche le scuole superiori del territorio. Il Liceo “Daniele Manin” organizza un ciclo di conferenze con il patrocinio del Comune dal titolo “1321-2021: il Manin per Dante, Viaggio nel viaggio della Commedia”, che si svolgeranno nella Sala Puerari di Palazzo Affaitati. «Questo nasce dalla vocazione umanistica del nostro istituto che non avrebbe potuto non partecipare in maniera attiva alle celebrazioni dell’anniversario -spiega Maria Grazia Nolli, Dirigente Scolastico del Liceo “D. Manin” – inoltre intendiamo valorizzare l’attualità dell’opera dantesca».

Si incomincia il 4 novembre alle 16:30 con la professoressa Giuseppina Rosato che illustrerà il tema ‘Dante e la relazione con l’altro’; poi l’11 novembre ‘Il linguaggio del sublime nella Divina Commedia, spazio-tempo nel Paradiso dantesco’ con la professoressa Paola Tomasoni; il 19 novembre sarà il turno del professor Emilio Giazzi e ‘Dal peccato dell’uomo alla misericordia di Dio: percorsi di vita nella Divina Commedia’; per chiudere il 26 novembre con il professor Rodolfo Bona in ‘Dante illustrato’.

C’è un fil rouge che lega gli incontri, come chiarisce il professor Giazzi, docente di Greco, latino e discipline letterarie del Liceo “D. Manin”: «Punti di angolazione differenti, che però hanno un comune centro fondativo ossia la valenza formativa del messaggio dantesco e come può arrivare all’uomo di oggi, perché il Sommo Poeta affronta problemi e questioni che riguardano l’uomo di sempre». È stata proprio la passione per le opere del Sommo Poeta a spingere nell’organizzazione i docenti, che solitamente «vivono» le liriche dantesche nelle aule del Liceo con gli studenti mentre stavolta aprono le lezioni alla cittadinanza.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti