Cronaca
Commenta

ICity Rank 2021, Cremona nella top
twenty per innovazione digitale

C’è Cremona nella top twenty delle città più digitali d’Italia: si conferma infatti al diciottesimo posto nella classifica ICity Rank 2021, il rapporto sulle città italiane intelligenti e sostenibili realizzato da FPA, società del gruppo Digital360.

La ricerca valuta il posizionamento dei comuni capoluogo nell’indice di trasformazione digitale, ottenuto dalla media aritmetica di 8 indici settoriali (disponibilità online dei servizi pubblici, disponibilità di app di pubblica utilità, integrazione delle piattaforme digitali, utilizzo dei social media, rilascio degli open data, trasparenza, implementazione di reti wifi pubbliche e diffusione di tecnologie di rete), frutto della sintesi di 36 indicatori basati su 130 variabili e circa 14.000 dati elementari quasi interamente frutto di rilevazioni di FPA realizzate nell’anno in corso.

Subito dopo le prime dieci città, si collocano in graduatoria una serie di comuni – tra cui appunto Cremona – che si distinguono per il fatto di avere ottenuto buoni risultati e posizionamenti in tutti gli indici settoriali oggetto della ricerca.

In sostanza le città digitali si identificano proprio per questa “innovazione di sistema”: si parla di città digirali perché utilizzano in modo diffuso, organico e continuativo le nuove tecnologie nelle attività amministrative, nell’erogazione dei servizi, nella raccolta ed elaborazione dati, nell’informazione, nella comunicazione e nella partecipazione.

Sono città che possono diventare ‘piattaforma’, creando le condizioni per lo sviluppo economico e sociale dei loro territori grazie al digitale. “Nel gruppo più avanzato si trovano soprattutto grandi città del Nord, ma non mancano eccezioni di piccole dimensioni, come Pisa o Cremona” commenta Gianni Dominici, Direttore generale di FPA.

Le tendenze. Dopo l’accelerazione digitale conseguente alla pandemia, il 2021 è stato un anno di assestamento, ma segnato da fenomeni importanti come la diffusione dell’APP IO e SPID o l’attivazione dei servizi di ANPR. Questa situazione ha portato a una polarizzazione: da una parte città che hanno continuato a sviluppare i processi di innovazione, dall’altra città che hanno rallentato. Cremona è rimasta stabile.

LA CLASSIFICA COMPLETA

© Riproduzione riservata
Commenti