Cronaca
Commenta

Campagna vaccinale, si valuta
la riapertura dell'hub in Fiera

L'hub in Fiera chiuso da settembre (foto d'archivio)

Riapre l’hub vaccinale in Fiera a Cremona? Probabilmente sì, ma è ancora presto per dirlo con certezza e soprattutto per capire se verranno occupati gli stessi spazi di prima, o se gli stessi verranno ridotti, opzione quest’ultima ad oggi più accreditata, vista la possibilità per Cremonafiere di tornare ad organizzare manifestazioni nei propri spazi di Cà de Somenzi, a differenza dello scorso anno. Le fiere zootecniche appena concluse ne sono l’esempio più lampante.

Sta di fatto che l’apertura delle prenotazioni per la terza dose e il richiamo anche per la fascia 18-39, porta alla necessità di aumentare le linee vaccinali attualmente disponibili in provincia di Cremona. Si parla infatti, e lo si fatto ieri durante l’unità di crisi sanitaria, anche di potenziare l’hub Sapiens di Costa sant’Abramo, dove resta tuttavia il nodo della disponibilità di medici vaccinatori e infermieri, come ha sottolineato recentemente il direttore sanitario dell’Asst di Cremona Rosario Canino.

Dal canto suo la Regione, con la variente Omicron che si sta affermando, attraverso il responsabile della campagna vaccinale Guido Bertolaso spinge sull’acceleratore con l’obiettivo delle 100mila dosi di vaccino al giorno in tutta la Lombardia. Per questo l’ipotesi della riapertura dell’hub in Fiera si fa più concreta.

Riaprirà sicuramente il 14 dicembre, il centro vaccini di Soresina: ieri i posti disponibili sul portale regionale si sono rapidamente esauriti. Quello di Soresina occuperà spazi più ampi di quelli occupati durante la prima campagna di vaccinazione di massa. Questa volta verrà utilizzato un intero reparto del polo sanitario Robbiani.

Simone Bacchetta

© Riproduzione riservata
Commenti