Spettacolo
Commenta

Primi concerti allo Stauffer Center
for Strings con Hope e Isserlis

Ferve l’attività nello Stauffer Center for Strings, fra conferenze e lezioni promosse dall’Accademia di alto perfezionamento musicale che da ottobre ha trasferito la sede nello storico Palazzo di via San Martino presentando progetti per la valorizzazione dei giovani talenti. Fra questi i concerti, che ora prendono ufficialmente il via in Sala Stradivari.

Mercoledì 8 dicembre alle 19.30 si esibirà Daniel Hope insieme con gli allievi della classe di violino; artista di spicco, è al contempo impegnato nella carriera da solista e direttore di ensemble come la Zurich Chamber Orchestra. Poi giovedì 9 dicembre alle 19.30 sarà il turno di Steven Isserlis, acclamato violoncellista che oltre agli allievi della Stauffer porterà in scena il Quintetto d’archi della European Union Youth Orchestra, la principale orchestra giovanile europea.

«Questo è l’obiettivo: creare una vera e propria piattaforma artistica culturale dove far incontrare grandi musicisti e docenti con giovani provenienti da tutto il mondo; abbiamo avviato il nostro anno accademico lo scorso ottobre accogliendo centinaia di ragazzi» spiega il Direttore Generale Paolo Petrocelli. I concerti saranno fruibili dal pubblico in modalità digitale: verranno trasmessi in streaming sul canale Youtube dello Stauffer Center for Strings, dove resteranno poi disponibili per la consultazione.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti