Cronaca
Commenta

Lezione di creatività in musica
al Torriani col jazzista Ruggieri

Grazie a Fabio Turchetti, referente dei progetti musicali dell’istituto Torriani e direttore della band di Istituto, venerdì 14 gennaio in aula Varalli studenti e docenti hanno potuto assistere ad un seminario sulla “creatività” tenuto dal fisarmonicista e jazzista di fama internazionale Renzo Ruggieri.

Ruggieri è leader di progetti che vanno dal Solo all’Orchestra Sinfonica, con i quali ha svolto oltre 2000 concerti in tutto il mondo.  Ha partecipato a oltre cento produzioni di CD, DVD, composizioni e testi didattici, ha insegnato  in diversi conservatori ed attualmente è docente di Fisarmonica Jazz presso il conservatorio di Teramo.

La lectio magistralis che ha tenuto al Torriani era rivolta a tutti, non solo agli esperti di musica, e in particolare a tutti quanti pensano di non essere creativi. Il messaggio più importante che ha lanciato nella sua conferenza in musica è che “la creatività è la capacità di proporre nuove idee, nuove soluzioni e nuove combinazioni”. Da questo punto di vista tutti hanno la possibilità di essere creativi, ma bisogna guardare le cose da un altro punto di vista e questo lo può fare qualsiasi essere umano. Non bisogna avere paura di farlo, “perché la creatività – ha spiegato Ruggieri – ha paura della paura”.

Il messaggio è arrivato tra una esibizione e l’altra di brevi brani alla fisarmonica che il pubblico presente ha potuto apprezzare. Soprattutto brani jazz, la musica creativa per eccellenza. Ruggieri infatti ha dimostrato come una frase musicale, diventi improvvisamente altro, conservando la sua origine, nella interpretazione jazzistica. Un inizio stimolante di quella che potrebbe diventare una collaborazione tra la scuola e Ruggieri.

© Riproduzione riservata
Commenti