Cronaca
Commenta

Da Consiglio regionale via libera
ai tamponi anche in parafarmacia

Via libera ai tamponi anche nelle parafarmacie: la decisione è stata presa dal Consiglio regionale della Lombardia, che nella seduta di lunedì ha approvato la mozione presentata dal Movimento Cinque Stelle, che chiedeva l’estensione del servizio tamponi alle parafarmacie e agli infermieri liberi professionisti.

Nei prossimi giorni, dunque, sarà emessa una disposizione che renderà ufficiale l’ampliamento dell’offerta di test antigenici per i cittadini. “Ritengo si tratti di una soluzione semplice e immediatamente realizzabile, dal momento che all’interno delle parafarmacie lavora personale con il medesimo percorso di studi e la medesima preparazione, rispetto a quello che lavora all’interno delle farmacie” commenta il consigliere regionale pentastellato Marco degli Angeli. “La Giunta ha tentato di difendere una visione politica miope che piega le Istituzioni ad interessi che non sono quelli dei cittadini, ma di una precisa categoria. Ringrazio i colleghi Consiglieri per aver votato nell’interesse dei cittadini, arrivando a sconfessare la loro stessa maggioranza”.

La proposta è passata a sorpresa con 30 sì e 26 no grazie al voto segreto chiesto dalle opposizioni, nonostante il parere contrario della giunta espresso in Aula dal sottosegretario Fabrizio Turba.

Bocciata, invece, la mozione del Pd, che chiedeva una cosa analoga: estendere alle parafarmacie la possibilità di fare tamponi antigenici e vaccinazioni anti Covid, stampa del green pass, prenotazioni al Cup (centro unico di prenotazione).

© Riproduzione riservata
Commenti