Cronaca
Commenta

Rimarrà fino al 31 marzo il divieto
di vendita di bevande d'asporto

(foto di repertorio)

E’ stata prorogata fino al 31 marzo l’ordinanza del Comune di Cremona che impone il divieto di vendita di bevande – alcoliche e non – da asporto in contenitori di vetro e in lattine, con il contestuale obbligo di distribuzione delle stesse in bicchieri di plastica o carta. Il divieto è attivo dalle 20.00 alle 2.00 in tutti i pubblici esercizi del centro.

Interdetti anche l’introduzione, il consumo (al di fuori delle area concesse agli esercizi pubblici) e l’abbandono di bottiglie, contenitori di vetro, lattine e bottiglie di plastica chiuse. I divieti non riguardano la somministrazione alli’nterno degli esercizi con attività di ristorazione, plateatici inclusi.

In particolare, il divieto è disposto per piazza del Comune, Largo Boccaccino, Piazza Zaccaria, via Solferino, via Mercatello, via dei Gonfalonieri, piazza della Pace, via Lombardini, via Capitano del Popolo, piazza Stradivari, via Baldesio, via Monteverdi, piazza Roma e via Guarneri del Gesù.

Interessati dal provvedimento anche il Carrefour di via San Tommaso e i distributori automatici con sede nella zona “di particolare rilevanza urbanistica della città”.

mt

© Riproduzione riservata
Commenti