Cronaca
Commenta

Smog, a Cremona nel 2022
già superati i limiti per 25 giorni

A 50 giorni dall’inizio dell’anno Cremona ha già visto 25 giorni di superamento dei livelli massimi di polveri sottili, sui 35 concessi annualmente dalla normativa europea. A lanciare l’allarme è Legambiente Lombardia, che ribeva una concentrazione media di 52,9 microgrammi al metro cubo. Un dato che, per Legambiente, è “allarmante per la salute dei cittadini, sempre più esposti al rischio di sviluppare patologie ai danni dell’apparato cardio-respiratorio”.

“Non saranno certo i venti previsti dalla giornata di lunedì a salvare la situazione, ormai drammaticamente cronica, potranno solamente portare una tregua in un trend che è destinato a peggiorare- sottolinea Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia. “Fino a che nelle città lombarde continueranno a circolare anche i diesel più inquinanti e i controlli antismog saranno pressoché inesistenti, da questa condizione non ne usciremo.

Il 2022 si prospetta l’anno nero per l’inquinamento dell’aria, se non verranno attivate subito misure efficaci per ridurre le emissioni che sono la causa dell’accumulo di inquinanti nell’aria invernale. Mentre la Regione latita, ci aspettiamo almeno un atteggiamento ben più coraggioso da una città come Milano che, invece, per non affrontare polemiche ed emendamenti sul Piano Aria e Clima, concede la circolazione ai diesel più vecchi se dotati della scatola nera MoVe-in”.

© Riproduzione riservata
Commenti