Cronaca
Commenta

Italexit su anziani in rsa e famigliari:
"Il Comune faccia da mediatore"

da Italexit Cremona

Gentile direttore,

come Italexit abbiamo già in passato denunciato come i provvedimenti presi a livello nazionale legati allo stato emergenziale abbiano di fatto compromesso le condizioni degli anziani nelle RSA, come il divieto di visita a chi sprovvisto del super green pass, trasformato poi in divieto assoluto durato quasi due mesi o l’iter complicatissimo per la somministrazione di farmaci antivirali e per le cure precoci atti a contrastare l’infezione da Covid-19.
Le recenti dichiarazioni del Comitato Parenti di Cremona Solidale sono purtroppo l’ennesimo campanello d’allarme che conferma una situazione grave all’interno delle RSA. Le parole dei parenti denunciano la scarsa attenzione per i bisogni psicologici e sociali dell’anziano, ma fanno anche emergere lo stato di crisi della nostra democrazia, in cui le espressioni della società civile vengono inascoltate e silenziate, quando dovrebbero essere invece valorizzate per favorire la sinergia tra i cittadini e le istituzioni.
Ricordiamo infine che Cremona Solidale è un’azienda pubblica controllata dal Comune di Cremona, l’amministrazione in essere dovrebbe esserne il garante, per questo ci stupiamo che non vi sia stata ad oggi, da parte dell’Amministrazione Comunale, una mediazione chiara e costruttiva.

© Riproduzione riservata
Commenti