Cronaca
Commenta

Brevetti: Cremona spicca per le
innovazioni più richieste all'estero

I brevetti e la loro qualità per misurare lo sviluppo economico, sociale e culturale di un Paese. E se in Lombardia, che vanta oltre seimila brevetti in 6 anni, Milano è la provincia con la più elevata capacità innovativa, Cremona è quella che ha avuto una menzione speciale per l’internazionalizzazione.

Sono i risultati resi noti dall’Osservatorio Ip Cube del Centro sull’Innovazione Tecnologica e l’Economia Circolare della Liuc Business School di Castellanza che ha effettuato uno studio sulla capacità di investire in maniera produttiva delle singole province lombarde, dove, dal 2014 al 2019 sono stati depositati 6.025 brevetti, una media di 1.200 all’anno. Quelli depositati negli ultimi 18 mesi, invece, non sono ancora disponibili perché coperti dal segreto legale.

L’analisi si è basata su tre indici: la quantità di innovazione prodotta, la capacità innovativa contenuta in ogni nuovo brevetto e l’analisi della capacità innovativa totale.

La provincia con la più elevata capacità innovativa è quella di Milano, prima anche nella classifica relativa al numero di famiglie brevettuali. Al secondo posto c’è Como, al terzo Lecco, che spicca per il fattore “tempo”, con innovazioni lavorate e rilavorate, affinate nel segno della qualità, e al quarto Cremona, che ha ottenuto una nota di merito per l’internazionalizzazione dei suoi brevetti grazie ad un’eccellente pianificazione di azioni e misure volte alla penetrazione nei mercati esteri. Seguono Brescia, Varese, Mantova, Sondrio, Bergamo, Pavia, Monza e Brianza e infine Lodi.

In complesso, se a livello mondiale si brevettano soprattutto tecnologie mediche, comunicazione digitale e information technology, in Italia la ricerca si concentra sull’ambito medicale, packaging e misurazione. Se Cremona si distingue come capacità innovativa perchè piace ai mercati esteri, Milano si distingue per efficienza, Lecco per il tempo medio investito dalle sue aziende per brevetti e Sondrio per diversificazione tecnologica (numero di classi tecnologiche brevettuali) e qualità (numero di citazioni nelle pubblicazioni). Milano, Brescia e Bergamo sono le tre province che depositano più brevetti.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti