Sport
Commenta

Cremo in volo: l’annuncio dei
risultati spezza la tensione

Sono le 20, minuto più minuto meno. Tre quarti d’ora dopo il decollo del charter che riporta la Cremonese a Montichiari, l’annuncio del comandante rende meno doloroso il pugno allo stomaco rimediato a Crotone. “Benevento uno, Ternana due”. Quattro parole dopo il campanello, a rompere il silenzio di un volo carico di rimpianti ma con espressioni ora meno tristi sotto le FFP2. Tra le pretendenti al salto immediato vince solo il Lecce perché anche il pareggio del Brescia inizia ad essere di dominio pubblico in alta quota. Per cinque candidate su sei il 25 aprile di magra non farà altro che aumentare gli appetiti in vista degli ultimi 180’ del campionato più bello, intenso, imprevedibile e tremendamente spettacolare degli ultimi anni. Un thriller, con apici di tensione emotiva vietati ai deboli di cuore di quell’Italia che ambisce a salutare la cadetteria per tornare ai piani altissimi. Carta bianca per i capitoli finali, con la Cremo che può tornare a scrivere il proprio destino. Gli errori dello ‘Scida’ – così marchiani da sembrare irreali nell’annata della miglior versione grigiorossa del nuovo millennio – hanno prodotto meno danni del previsto. L’atterraggio a Montichiari alle ore 21:22 diventa più morbido del previsto, ma quel che conta è che la Cremonese riprenda il volo già sabato. E al check-in dello ‘Zini’ sarebbe bello vedere il cartello di overbooking.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti