Cultura
Commenta

Michela Proietti, il suo libro
"La Milanese" conquista Cremona

“La Milanese takes Cremona”, si direbbe oggi. E in effetti Michela Proietti, giornalista del Corriere della Sera e di 7, è stata accolta con grande entusiasmo a Spazio Comune dove ha presentato il suo libro “La Milanese 2, il viaggio continua” e ha raccontato a tutti i presenti vizi e virtù della donna più amata (e copiata del mondo). “Essere milanesi oggi significa essere cittadine del mondo, non fermarsi mai” ha detto Proietti, intervistata da Claudio Ardigò e Paolo Fornasari. Di origine umbra ma milanese da 20 anni, la scrittrice e giornalista, nei due volumi, si è divertita (anche con ironia) a delineare quali sono le caratteristiche della milanese di oggi , dalla moda (“quest’estate kaftani, friuliane e gonnellone”) alle tendenze più internazionali (“a Milano sono tutti pazzi per il Giappone”). Un best seller via l’altro per Proietti che debutterà a fine maggio con il podcast “La Milanese” sul sito del Corriere della Sera (in collaborazione con Spotifty e patrocinato dal comune di Milano): a ispirare in qualche modo Michela nella stesura del primo libro è stato Beppe Severgnini, cremasco e collega della scrittrice, e il suo libro “Inglesi”. Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Commenti