Politica
Commenta

Mozione contro l'antisemitismo
presentata dal Pd

Il Gruppo PD (primo firmatario Elisa Chittò) ha depositato una mozione da iscrivere all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di impegno al contrasto dell’antisemitismo.
La mozione assume un valore anche tragicamente attuale in considerazione della guerra in corso, nella quale vengono commesse atrocità che richiamano agli orrori del passato e agli odi tra i popoli.

La mozione fa riferimento alla lotta dell’organizzazione intergovernativa International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA) che è stata fondata nel 1998 ed è composta da 31 Stati membri, tra i quali l’Italia e che ha lo scopo di rafforzare, far progredire e promuovere l’educazione, la memoria e la ricerca sull’Olocausto in tutto il mondo.
La mozione fa inoltre riferimento alla Risoluzione n. 2017/2692 del Parlamento Europeo “Lotta contro l’Antisemitismo”, la quale, tra le altre raccomandazioni, invita gli Stati membri e le istituzioni ed agenzie dell’Unione Europea ad adottare e applicare la definizione operativa di antisemitismo utilizzata dall’IHRA per  sostenere le autorità giudiziarie e di contrasto alle aggressioni antisemite, e incoraggia gli Stati membri a seguire l’esempio di Paesi come Regno Unito e Austria.
Inoltre vengono invitati i membri dei Parlamenti nazionali e regionali e gli esponenti politici a condannare sistematicamente e pubblicamente le affermazioni antisemite e a confutarle con argomentazioni di segno opposto, nonché a istituire gruppi parlamentari interpartitici contro l’antisemitismo.
La mozione, infine, invita a sostenere le seguenti azioni:
rifuggire, respingere, condannare e contrastare l’uso, in qualsiasi forma, di segni, simboli, oggetti, immagini, riproduzioni che esprimano, direttamente o indirettamente, pregiudizio, odio, avversione, ostilità, lotta, discriminazione o violenza contro gli Ebrei o negazione della Shoah.

© Riproduzione riservata
Commenti