Sport
Commenta

Cremonese, avanti con Braida
Per la panchina si aspetta Alvini

Rimarrà a Cremona il consigliere strategico Ariedo Braida. Braida, che dunque non andrà a Parma, sarà chiamato prima di tutto, insieme alla società ed in particolare al direttore sportivo Simone Giacchetta, a chiudere la questione relativa all’allenatore dopo l’addio di Fabio Pecchia, lui si vicino ai ducali.

Massimiliano Alvini rimane il primo nome sulla lista grigiorossa, ma il tecnico del Perugia ha recentemente rinnovato con gli umbri fino al 2024 per cui bisognerà trovare un accordo anche con il club biancorosso che non vorrebbe lasciare andare il tecnico di Fucecchio. Lo stesso Alvini rimarrebbe volentieri in Umbria, ma sarebbe entusiasta della prospettiva di approdare a Cremona e di avere la chance di allenare per la prima volta nella massima serie dopo una lunga gavetta.

Se Alvini rimane in pole per la panchina grigiorossa, sullo sfondo rimangono le alternative, condizionate anche dall’effetto domino generato dalle scelte delle altre società. Igor Tudor lascerà Verona dove potrebbe approdare Gabriele Cioffi che nel frattempo si è separato dall’Udinese. A Empoli Paolo Zanetti – già accostato alla Cremonese – rileverebbe Aurelio Andreazzoli, che entrerebbe dunque nel novero dei papabili per approdare a Cremona. Più defilato anche Andrea Pirlo, che però è stato smentito da Braida.

© Riproduzione riservata
Commenti