Cultura
Commenta

Il Fai svela un altro tesoro nascosto
tra i palazzi della vecchia Cremona

In occasione della prossima edizione del Porte Aperte Festival, la Delegazione FAI di Cremona organizza alcune visite al giardino del Casino Zaccaria Leggeri, che verrà aperto al pubblico per la prima volta e che conserva i resti dell’antica e perduta chiesa delle Sante Barbara e Venturata.

Il casino, capolavoro neoclassico dell’architetto cremonese Luigi Voghera, fu voluto dagli Zaccaria per collegare il loro palazzo di Piazza Lodi con l’attuale corso Matteotti: era un luogo appartato in cui la famiglia riceveva i propri ospiti e che consentiva di osservare i cortei e le manifestazioni carnevalesche che si tenevano lungo la strada. Il palazzo e il casino erano collegati da un passaggio e da un piccolo ma lussureggiante giardino che la famiglia Leggeri, proprietaria dell’immobile dai primi decenni del ‘900, cura ancora con grande attenzione.

Le visite, della durata di 30 minuti circa, si svolgono nei giorni di venerdì 10 e domenica 12 giugno, dalle ore 18:00 alle ore 19:30 (ultimo ingresso ore 19:00) con partenza ogni 30 minuti.
Per partecipare all’iniziativa si consiglia la prenotazione, che si può effettuare a questo link https://bit.ly/3lYfRQg versando online un contributo di € 3,00. Il ricavato sarà devoluto alla Fondazione per il recupero di Villa Rezzola a Lerici, antica dimora signorile donata al FAI nel 2020.
Il ritrovo è in corso Matteotti, 18 – Cremona.
Per qualsiasi informazione scrivere a cremona@delegazionefai.fondoambiente.it oppure chiamare al 3791656134 dal lunedì al venerdì h 17:30-19:30.

Il Fai ringrazia la famiglia Leggeri per la disponibilità e la collaborazione.

© Riproduzione riservata
Commenti