Spettacolo
Commenta

Monteverdi Festival, il 18 giugno
tocca al "Vespro della Beata Vergine"

il Maestro Antonio Grego

Al Monteverdi Festival non può mancare una pietra miliare della produzione monteverdina, il monumentale Vespro della Beata Vergine, che sarà protagonista per l’intera giornata di sabato 18 giugno. L’appuntamento più atteso è nella splendida e suggestiva Chiesa di S. Agostino a Cremona dove alle ore 20 l’Orchestra e il Coro Monteverdi Festival- Cremona Antiqua, guidati dal M° Antonio Greco eseguiranno l’imponente opera sacra.

Ma il Vespro sarà anche protagonista del primo appuntamento di #Monteverdincursioni, alle ore 11, sempre presso la Chiesa di S. Agostino, dove il pubblico potrà interagire e partecipare attivamente alle prove con Orchestra, coro e direttore. Infine alle 22.30 e 23.30, a conclusione della serata, verrà proposto un Vespro crossover con #Monteverdinight (in replica domenica 19 giugno ore 22.30 e 23.30), nella Cappella “S. Renzi” dell’Istituto Superiore Antonio Stradivari, dove saremo trascinati in una dimensione catartica dalle sonorità di Barocco elettronico.

Il Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi può essere annoverato tra le pietre miliari della musica occidentale: punto di arrivo della lunga e onorata tradizione polifonica sacra rinascimentale e di partenza per il nuovo stile concertato a fondamento dei grandi capolavori dei secoli a venire.

L’esperienza di ascolto e di condivisione dal vivo di questo monumento musicale è senza dubbio tra le più coinvolgenti ed emotivamente ricche che si possano offrire ad un pubblico eterogeneo.

Il concerto è frutto della collaborazione con la Città di Mantova e la Fondazione Umberto Artioli Mantova Capitale Europea dello Spettacolo. Il Vespro verrà infatti replicato il 20 giugno nella città che ha visto Monteverdi impegnato per gran parte della sua vita artistica e desidera unire Cremona a Mantova in un sodalizio artistico e culturale nel nome del compositore cremonese.

© Riproduzione riservata
Commenti