Cronaca
Commenta

Legge su pastoralismo, Piloni:
"Importante intervento di tutela"

“È stato votato questa mattina in Consiglio regionale, all’unanimità, il progetto di legge sulla tutela e la valorizzazione del pastoralismo, dell’alpeggio, della transumanza e per la diffusione dei relativi valori culturali, che recepisce in pieno le nostre proposte sulla rivalutazione e il potenziamento dei prati stabili sul territorio lombardo, importanti per il paesaggio, ma anche e soprattutto per la qualità agroalimentare della filiera lattiero casearia” lo fa sapere il consigliere regionale Matteo Piloni, capodelegazione PD della commissione Agricoltura in Regione Lombardia.

“L’articolo 3 di questo documento, infatti – ricorda Piloni – è dedicato alla promozione delle vie di transumanza, monticazione, conservazione e valorizzazione dei prati stabili naturali, mediante operazioni di censimento e creando una specifica banca dati e recepisce in pieno le richieste da noi presentate all’assestamento di bilancio del 2020, quando fu approvato un nostro ordine del giorno che impegnava la giunta a prevedere, all’interno del Piano di sviluppo rurale, misure specifiche volte alla valorizzazione, al mantenimento, alla preservazione e alla costituzione di nuovi prati stabili sul territorio regionale”.
“Nella nostra regione esistono diverse agricolture e questa legge, con la valorizzazione dei prati stabili, realtà ancor prima ambientali che agricole, si pone proprio nel solco di questo principio collegandole, in una sorta di continuità tra la pianura e le aree montane” spiega Piloni che su questo tipo di formazioni ha presentato oggi uno specifico ordine del giorno al fine di “sostenere e incentivare, economicamente, misure volte alla valorizzazione, al mantenimento, alla preservazione e alla costituzione di nuovi prati stabili, anche prevedendo misure e forme di compensazione in ottica di servizi ecosistemici”.
“Una legge molto importante che sancisce l’unione tra le antiche tradizioni del passato, il racconto del presente e la necessità di guardare al futuro, ma ancor di più riconosce in una legge l’importanza ambientale e agricola dei prati stabili e il loro sostegno, a cui ora dovremo dare ‘gambe’ attraverso i necessari sostegni economici e lo strumento dei servizi ecosistemici  ” conclude Piloni.

© Riproduzione riservata
Commenti