Spettacolo
Commenta

Cremona Summer Festival,
ultimo week end di concerti

Ultimi giorni della dodicesima edizione del Cremona Summer Festival, con diversi concerti ancora in calendario: venerdì 29 luglio, alle 19 e alle 21 e sabato 30 luglio, alle 14 e alle 16, in Sala Maffei, dove, alle 18.30, è prevista la cerimonia di chiusura in cui verranno consegnati i diplomi della Cremona International Music Academy ai partecipanti. Gran finale in Cortile Federico II, in programma sabato 30 luglio, alle 21 con il concerto di chiusura, Serenata Orchestrale.

Studenti, accompagnatori e insegnanti di strumenti ad arco, di pianoforte e di strumenti a fiato, sono arrivati in città per suonare nella terra di Stradivari, provenienti da numerose nazioni del mondo. In occasione del Cremona Summer Festival 2022 sono state realizzate quasi 40 rese pubbliche, veri e propri concerti, offerti alla cittadinanza e ai turisti, più di 150 persone in residenza si sono fermate a Cremona per tre settimane, circa 500 tra musicisti e accompagnatori sono venuti a Cremona per esibirsi nei concerti orchestrali, più di 5.000 spettatori hanno partecipato ai concerti.

Il Cremona Summer Festival è organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona con l’Istituto di Studi Musicali “Claudio Monteverdi”, con il contributo di Regione Lombardia e con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, del Consorzio dei Liutai “Antonio Stradivari” Cremona, della Cremona International Music Academy, del Touring Club, del Casalmaggiore International Music Festival e del Festival delle Orchestre Giovanili di Firenze.

“Riabbracciare gli amici Lakirovich, padre e figlio – dichiara Gian Domenico Auricchio, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Cremona, in occasione dell’incontro con Mark e Misha Lakirovich – mi rende molto felice, dopo oltre due anni di lontananza a causa della pandemia. A partire dal 2009, in tutti questi anni, si è consolidato non soltanto un rapporto bellissimo e importante per la città di Cremona, ma anche un’amicizia vera che continuerà nel tempo. In tutti questi anni la Camera di Commercio ha promosso con convinzione il progetto, con la consapevolezza che la musica rappresenti per Cremona e il suo territorio una risorsa da valorizzare anche dal punto di vista turistico”.

“Dopo tutto questo tempo, siamo davvero molto felici – dichiara Mark Lakirovich, Direttore Artistico della Cremona International Music Academy – di essere tornati a Cremona e di aver ritrovato gli amici e tutte le persone che ci hanno seguito in questi anni”.

“E’ un grande onore essere qui – sostiene Misha Lakirovich, direttore artistico insieme al padre Mark – portare gli studenti a Cremona a suonare e ad ascoltare la musica mentre camminano nelle strade della città, è un’esperienza unica in tutta la loro vita.”

“Il Cremona Summer Festival incarna la “vocazione” stessa della nostra città: essere città della Musica” aggiungono il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, e l’assessore al Turismo, Barbara Manfredini. “Si tratta di un appuntamento davvero importante all’interno del “sistema Cremona” in cui da diversi anni stiamo investendo impegno e risorse incoraggianti dai risultati ottenuti grazie al lavoro congiunto tra istituzioni, in questo caso Camera di Commercio e Comune di Cremona. Grazie a questo progetto portiamo nella nostra città persone da tutto il mondo e contribuiamo ad affermare Cremona come capitale dello studio della musica e del suono, con significative ricadute anche sul turismo stanziale”.

“Gli studenti e i docenti sono sempre onorati ed elettrizzati di suonare all’Auditorium Arvedi”. conclude Vittorio Rizzi, referente del Casalmaggiore International Music Festival. “L’aura di prestigio che circonda questo luogo ci consente di selezionare la qualità degli interpreti e portare a Cremona alcuni tra i migliori dei concerti offerti dal Festival. Oltre all’indubbio fascino della “location”, per un musicista (specialmente di uno strumento ad arco) suonare nel “centro musicale” simbolico di Cremona significa sentire di far parte di una tradizione secolare ancora viva e attiva, sensazione che contribuisce senza dubbio all’eccellenza delle esecuzioni, e viene a far parte in modo indelebile dell’esperienza e della “coscienza musicale” di questi interpreti”.

Il Cremona Summer Festival ha anche il supporto e la collaborazione della Scuola Internazionale di Liuteria, del Museo del Violino, della Strada del Gusto Cremonese delle Botteghe del Centro e del Distretto Urbano del Commercio.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti