Lettere
Commenta

Pd contro FdI: "A Cremona
manifesti fuori legge"

da Mariella Laudadio e Fabiola Barcellari (Pd)

Gentile Direttore,
il giorno del voto per le elezioni politiche si avvicina, anche se la campagna elettorale, con le sue regole ed i suoi divieti, non è ancora incominciata ufficialmente. Come è ovvio, tutti i partiti in lizza si preparano allertando i propri militanti, organizzando incontri di approfondimento, riflettendo su come avvicinare gli elettori con le proprie proposte, approntando i manifesti elettorali da affiggere negli spazi che la legge assegna a ciascun partito e non in altri.

La speranza è naturalmente che tutto si svolga nel rispetto reciproco e nel solco delle leggi che regolano, appunto, la campagna elettorale: rispettare le norme in questo periodo è, forse, anche una piccola garanzia per il cittadino che le norme verranno rispettate anche ad elezioni avvenute.

A questo proposito le segnaliamo la comparsa, in alcuni punti della città, di grandi manifesti di propaganda della leader di uno dei partiti in campo: fuori tempo, fuori luogo (sui pali della luce!), fuori legge. Sistemi scorretti dai quali il partito politico cui apparteniamo si tiene, e si è sempre tenuto, accuratamente lontano.

Nella speranza che chi di dovere faccia scomparire al più presto questi manifesti, e che vigili sulla correttezza delle affissioni anche in seguito, le porgiamo
cordiali saluti.

© Riproduzione riservata
Commenti