Cronaca
Commenta

Avvio anno scolastico e pandemia:
Ats in campo a supporto della scuola

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico 2022/2023, l’Ats della Val Padana conferma il massimo livello di attenzione e supporto al mondo della scuola, in una fase di gestione della pandemia Covid, che vede impegnate le Istituzioni scolastiche ad adottare misure, non più di contenimento bensì di mitigazione.

In ambito comunitario, infatti, è stato attuato un progressivo passaggio da una strategia di controllo dell’infezione incentrata sul tentativo di interrompere per quanto possibile le catene di trasmissione del virus, ad una strategia di mitigazione finalizzata a contenere l’impatto dell’epidemia sulla salute pubblica con nuove indicazioni, anche in ambito scolastico. In questo contesto, ad esempio, è stata sospesa la quarantena dei contatti stretti di caso e progressivamente eliminato l’obbligo di utilizzo delle mascherine nella maggior parte dei luoghi pubblici e anche nelle classi.

“Come noto, la scuola rappresenta uno degli ambiti in cui la circolazione di un virus richiede particolare attenzione; tuttavia, è necessario considerare che la scuola si inserisce nel contesto più ampio della comunità, per cui le misure applicate in ambito scolastico devono tenere conto ed essere preferibilmente omogenee con le misure previste in ambito comunitario” fanno sapere da Ats Val Padana. “I presupposti da tenere in considerazione per i futuri interventi nel contesto scolastico, in relazione al quadro epidemiologico e alle evidenze progressivamente disponibili, consistono nella necessità di garantire la continuità scolastica in presenza e di prevedere il minimo impatto sulle attività scolastiche delle misure adottate”.

In questo nuovo scenario epidemiologico e “di vita” delle famiglie, la scelta è di “mantenere attivi i canali di riferimento e sostegno sia per gli Istituti Scolastici che per i genitori” continuano da Ats.

È stato pertanto riattivato il Gruppo Sorveglianza Scuole di Ats Val Padana, con la dottoressa Laura Rubagotti quale Referente Covid di Ats per le Scuole, coadiuvata dal dottor Dario Scotellaro – referente per l’area territoriale di Crema e Cremona – e la dottoressa Chiara Pasini – referente per l’area territoriale di Mantova.

Per facilitare il contatto con gli Istituti del territorio, i referenti Covid continuano a rispondere alle richieste che pervengono dai singoli Istituti, spesso interfacciandosi con i vari Servizi del Dipartimento Dips, in particolare con la Struttura delle Malattie Infettive e laddove necessario anche con altre strutture dell’Agenzia; dirigenti scolastici ed insegnanti possono rivolgersi a loro per comunicazioni, richieste di informazioni o chiarimenti finalizzati al mantenimento della salute e della sicurezza in ambito scolastico.

In tal senso – fa sapere ancora Ats – in continuità con le azioni dell’anno scolastico precedente, è stata riattivata la casella di posta elettronica dedicata, con l’obiettivo di continuare ad assicurare al personale scolastico il massimo supporto possibile. Inoltre, è sempre attiva e aggiornata sul sito dell’Ats la sezione “Infezione da Sars-Cov-2: indicazioni per le scuole”, raggiungibile dalla homepage www.ats-valpadana.it.

L’Ats ha inoltre previsto la riproposizione di iniziative mirate a supporto di dirigenti scolastici e insegnanti. “Anche per l’anno scolastico 2022/2023, per rispondere al bisogno di formazione specifica espresso da numerosi insegnanti e consolidare la collaborazione con gli Istituti Scolastici del territorio in tema di sorveglianza sanitaria, abbiamo organizzato un evento formativo che si occuperà, nello specifico, delle indicazioni per la mitigazione degli effetti delle infezioni da Sars-Cov-2 nel sistema educativo di istruzione” conferma Laura Rubagotti. “In ogni caso, supportiamo regolarmente dirigenti scolastici attraverso la trasmissione di materiali e note operative o di chiarimento, allo scopo di fornire indicazioni puntuali ed aggiornate rispetto alla normativa di riferimento nazionale e regionale. Voglio inoltre ricordare – conclude Rubagotti – la nostra offerta formativa rappresentata dal catalogo “La salute a Scuola: progettare in Rete” consultabile sul sito di Ats (https://www.ats-valpadana.it/catalogo-costruire-la-salute-progettare-in-rete), rivolta a tutte le scuole delle province di Cremona e Mantova, che prevede anche progetti e programmi di prevenzione e mitigazione rispetto al Covid-19”.

Per quanto riguarda i canali informativi per le famiglie, Ats ricorda infine che con l’avvio dell’anno scolastico 2022/2023, è stato riattivato il numero verde dell’Ats della Val Padana dedicato ai Genitori 800 296 300. È attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16; è rivolto unicamente ai genitori di bambini/ragazzi afferenti alla fascia d’età 0-19 anni al fine di fornire indicazioni per la mitigazione degli effetti dell’infezione da Sars-Cov-2 nel sistema educativo di istruzione e di formazione per l’anno scolastico 2022-2023.

© Riproduzione riservata
Commenti