Cronaca
Commenta

Rifiuti abbandonati: nei guai
imprenditrice cremonese

Foto di repertorio

Due denunce per rifiuti abbandonati sono scattati per una 25enne cremonese e il marito al termine di una indagine ambientale condotta dalle polizie locali di Montorfano e Cortenuova con l’associazione Rangers Italia. I rifiuti, numerosi sacchi contenenti scarti da lavorazione della gomma, bottiglie di plastica, scarti di cibo e materiale vario, erano stati abbandonati nella zona delle ex acciaierie di Cortenuova, nella bergamasca. Seguendo alcune tracce lasciate nell’area, le forze dell’ordine sono riuscite ad individuare i due presunti responsabili: la giovane cremonese, con una attività imprenditoriale con sede legale a Grumello del Monte, e il marito trentenne di nazionalità romena. I due rischiano la sanzione penale dell’arresto da 3 mesi ad un anno ed una ammenda di 26mila euro. L’azienda, per di più, non è iscritta all’albo dei gestori ambientali, e quindi senza autorizzazione a trasportare rifiuti.

S.P.

© Riproduzione riservata
Commenti