Cronaca
Commenta

Aggredì vicina di casa e carabinieri:
deve scontare condanna definitiva

I Carabinieri di Pizzighettone

Nella mattina del 29 settembre i Carabinieri della Stazione di Pizzighettone e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cremona hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Cremona, un 54enne, pregiudicato, che dovrà scontare una condanna definitiva a oltre 10 mesi di reclusione per i reati di violenza, resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato commessi nel 2018.

La vicenda risale al 23 febbraio 2018, quando il 54enne aveva dato in escandescenze, minacciando una vicina di casa 70enne per dispute condominiali. L’uomo si era poi opposto all’intervento dei militari, spintonandoli e facendone cadere uno lungo la rampa delle scale. Si era poi rinchiuso nel suo appartamento e si era armato di un coltello da cucina, con cui aveva nuovamente aggredito gli uomini in divisa, minacciandoli di morte. Era stato necessario l’intervento di una seconda pattuglia per riuscire a bloccarlo, disarmarlo e ammanettarlo. Non è tutto: una volta condotto presso la caserma Santa Lucia di Cremona, aveva danneggiato alcuni arredi. 

La condanna nei confronti dell’uomo è divenuta definitiva nel 2022, ma tenendo conto di quanto aveva già scontato a seguito dell’arresto, è stato emesso l’ordine di immediata carcerazione per i 10 mesi di reclusione ancora da scontatr. Il provvedimento è stato inviato per l’esecuzione ai Carabinieri della Stazione di Pizzighettone che con il supporto dei militari della Compagnia di Cremona che lo hanno raggiunto nella sua abitazione, arrestato e accompagnato presso il carcere di Cà del Ferro.

 

© Riproduzione riservata
Commenti