Cronaca
Commenta

Educazione all'aperto, incontro
per genitori con gli specialisti

Tutti parlano di “outdoor education”, ma in cosa consiste e quali sono benefici e criticità? Giovedì 27 ottobre alle ore 17.30, il progetto “Il Tempo ritrovato” organizza un incontro on-line dedicato a mamme, papà, nonni e cittadini che sono interessati ad approfondire il tema dell’educazione all’aperto. Ospiti: Maja Antonietti, professoressa di Didattica generale e pedagogia speciale presso il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma, esperta di outdoor education, direttrice di corsi di Educazione e natura, e Simone Baracetti, collaboratore dell’Associazione 0432 per l’asilo nel bosco Nido Verde e componente del direttivo dell’Associazione Bambini e Natura.

Simone Baracetti

Per partecipare, è necessario prenotarsi al seguente link: https://forms.gle/phTE7E8GCL3ZvWcs7 ).

L’emergenza pandemica e la crisi climatica invitano la scuola, le famiglie e la comunità educante a mettere nuovamente al centro della riflessione l’educazione all’aperto e il sostegno allo sviluppo di una consapevolezza ambientale. L’incontro vuole avvicinare genitori, nonni e cittadini alla prospettiva dell’educazione all’aperto, mostrandone i vantaggi dal punto di vista educativo e didattico e discutendone le criticità, anche attraverso esemplificazioni. L’appuntamento si inserisce nel percorso denominato “Fare scuola all’aperto” del progetto Il Tempo ritrovato, sostenuto dal Comune di Cremona insieme alla Rete degli Istituti comprensivi cittadini di cui l’IC Cremona Cinque è capofila.


“Pensare ad un’educazione all’aperto, valorizzando il territorio, è tornato ora in auge perché purtroppo costretti dalla pandemia – è la riflessione della Dirigente dell’Istituto Comprensivo Cremona Cinque (capofila) e dell’Istituto Comprensivo Cremona Uno Maria Giovanna Daniela Manzia – In realtà, da diverso tempo sui nostri territori piccole e grandi iniziative hanno contribuito, grazie alle idee coraggiose di alcuni, a creare il terreno fertile per mettere tutto questo “a sistema”. Questa è la parola chiave, questa la vera opportunità che, anche questa difficile situazione mondiale ci ha spronato a cogliere e ad ampliare. E per far diventare questo progetto un’azione concreta e ancora di più un sistema, è necessario elaborare, condividere e contagiarsi con idee condivise con tutta la comunità educante, non solo progettando in modo diverso a scuola, ma anche ripensandosi genitori capaci di vivere con maggiore consapevolezza le opportunità che la città e il suo territorio offrono ai propri figli”.

Il percorso sull’educazione all’aperto, per i genitori, proseguirà con la proposta di un laboratorio sabato 15 aprile al parco delle Colonie Padane.

Il progetto “Il Tempo ritrovato” è partito nel 2021 e si concluderà nel 2024. É finanziato grazie ai fondi del Piano per il Diritto allo studio del Comune di Cremona che lo promuove e lo coordina in collaborazione con la Rete degli Istituti comprensivi cittadini di cui l’IC Cremona Cinque è capofila. Il progetto è diviso in quattro tempi: del conflitto, del digitale, della comunità e della crescita. All’interno del Tempo della comunità, viene organizzato il percorso dedicato a docenti e famiglie sull’educazione all’aperto con professionisti in ambito pedagogico ed educativo.

© Riproduzione riservata
Commenti