Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Atalanta-Lazio 0-2, aggancio in classifica

(Adnkronos) – Lazio corsara a Bergamo. La squadra di Maurizio Sarri, senza Immobile infortunato, si impone d’autorità sul campo dell’Atalanta per 2-0 con i gol di Zaccagni e Felipe Anderson. Grazie a questo successo i biancocelesti agganciano a 24 punti la squadra di Gasperini, che incassa il primo k.o. del torneo. 

LA PARTITA – Per la sfida Gasperini recupera diversi calciatori ma decide di confermare quasi tutti gli uomini più utilizzati nelle ultime settimane. Sportiello in porta, Scalvini, Demiral e Okoli nella linea difensiva, mentre in avanti Pasalic a sostegno di Lookman e Muriel con Zapata che si rivede in panchina. Sarri, orfano di Immobile, sceglie un tridente d’attacco composto da Pedro, con Zaccagni e Felipe Anderson falso nueve con Milinkovic Savic, Cataldi e Vecino in mezzo al campo. 

La Lazio parte subito forte e al 10′ passa in vantaggio. Lazzari imbuca per Pedro, lo spagnolo dal fondo mette in mezzo dove Zaccagni di prima deve solo depositarla in rete. L’Atalanta accusa il colpo e al 18′ rischia di subire ancora ma la conclusione dal limite di Vecino esce alla destra di Sportiello. La squadra di Gasperini si fa vedere dalle parti di Provedel al 21′ con Lookman: servizio per Muriel che prova in area un controllo con il tacco ma perde l’attimo. Al 24′ Soppy scodella in area per Hateboer, colpo di testa da buona posizione ma palla alta sopra la traversa. Nel finale di primo tempo si fa rivedere in avanti la squadra di Sarri con uno scatto di Milinkovic Savic sulla sinistra, ingresso in area e servizio al limite per Vecino che calcia alta sopra la traversa da buona posizione. 

Ad inizio ripresa la musica non cambia. Al 50′ tiro a giro di Marusic dal limite viene deviato in angolo. Al 52′ la Lazio raddoppia: ripartenza per Marusic che dalla sinistra entra in area e serve al centro Felipe Anderson, controllo con la suola e tiro all’angolino per il 2-0. L’Atalanta si riversa nella metà campo biancoceleste ma rischia ancora al 57′ con una conclusione di prima di Zaccagni dal limite che Sportiello manda in angolo. La Lazio arretra un po’ il baricentro e al 61′ pallone illuminante di Muriel per Koopmeiners, ma l’olandese di testa manda alto.  

Nel finale Gasperini tenta il tutto per tutto e inserisce prima Maehle per Soppy e poi Zapata per Lookman. Tutta in avanti l’Atalanta ma la Lazio non concede occasioni. All’86’ cross in area di Muriel per Hateboer, che colpisce ancora di testa da buona posizione ma la palla finisce alta sopra la traversa. All’89’ ci prova Hysaj, da poco entrato, dopo una bella ripartenza. Titoli di coda al 90′ con l’Atalanta che resta in dieci uomini per l’espulsione di Muriel per doppia ammonizione. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.