Cronaca
Commenta

Poste Italiane: l'appello a etichettare
la cassetta della lettere

Poste Italiane viaggia sempre più “green”. Come si può ben vedere nel deposito di via dei Cipressi di Cremona, infatti, circa il 60% dei mezzi è green: a oggi sono 34 infatti i veicoli completamente elettrici e a basso impatto emissivo: quadricicli, tricicli, furgoni e auto dedicati alle consegne dei pacchi e della corrispondenza a Cremona. I veicoli prima di entrare a far parte della flotta di Poste Italiane sono stati modificati e resi funzionali alle esigenze del servizio postale; ad esempio, in alcune macchine, il sedile passeggero è dotato di un particolare allestimento per l’alloggiamento delle cassette o di particolari scaffalature per il trasporto dei pacchi. In questi giorni, inoltre, anche a Cremona e in 4 comuni della provincia (Casalmaggiore, Crema, Palazzo Pignano, Cappella Cantone) arriva l’iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”. Il progetto prevede la distribuzione gratuita sul territorio di etichette autoadesive da apporre con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale, in modo che i cittadini con cassetta “anonima” siano sensibilizzandoti sull’importanza della presenza dei nominativi corretti per il regolare esito del recapito. Inoltre, l’Azienda ha avviato un percorso di collaborazione con le istituzioni locali per intervenire sulla toponomastica, per rendere efficace il servizio, soprattutto nei territori periferici.

 

Il servizio di Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Commenti