Cronaca
Commenta

Carabinieri, fine settimana di controlli
Denunce e sequestri d'auto

Nuovo servizio di controllo in tutto il territorio provinciale da parte delle Compagnie Carabinieri di Cremona e Crema che negli ultimi tre giorni, con l’impiego di numerose pattuglie sulle principali arterie stradali, nelle aree rurali e nei luoghi di aggregazione, hanno denunciato cinque persone, ritirato quattro patenti e sequestrato o fermato amministrativamente quattro auto. Dopo un inseguimento, avvenuto nel cremasco, è stato anche recuperato un veicolo rubato.

La notte di venerdì 28 ottobre i Carabinieri della Stazione di Soresina hanno denunciato per guida con patente revocata un cittadino italiano di 34 anni, pregiudicato, procedendo anche al sequestro del suo veicolo.
Una pattuglia ha notato l’uomo alla guida dell’auto e, già sapendo che era sprovvisto di patente perché gli era stata revocata lo scorso maggio,  lo hanno fermato e controllato nel centro cittadino. Quindi, hanno verificato che non si trattava della prima violazione. Infatti, due giorni prima era stato controllato e sanzionato a Crema sempre per guida con patente revocata. Trattandosi della seconda circostanza, la mancanza ha assunto carattere penale e per tale motivo il 34enne stato condotto nella caserma di Soresina, dove ha rimediato una denuncia all’Autorità Giudiziaria e la sua auto è stata sottoposta al sequestro finalizzato alla confisca.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un cittadino italiano di 33 anni, residente in provincia di Piacenza. I giorni scorsi, verso le 20.00, una pattuglia si trovava nella zona di Costa Sant’Abramo, sulla via Castelleone, e ha notato una vettura con la parte anteriore fuori dalla sede stradale e con il conducente che accelerava in modo energico nel tentativo di rientrare sulla strada.
Il veicolo era uscito di strada con le due ruote anteriori e a causa del dislivello tra l’asfalto e il fosso laterale non riusciva a tornare indietro. I militari hanno fatto scendere dal mezzo l’uomo e lo hanno identificato, accertando che non si trovava nelle condizioni psico-fisiche per guidare. Infatti, lo hanno sottoposto al test dell’etilometro che ha evidenziato un tasso di oltre 1,30 g/l. Per l’uomo la denuncia all’Autorità Giudiziaria e il ritiro della patente di guida, oltre alle spese del soccorso stradale per riportare l’auto sulla sede stradale.

Nel pomeriggio del 28 ottobre i Carabinieri della Stazione di Robecco d’Oglio hanno effettuato un intervento nella zona di Persico Dosimo dove era stata segnalata la presenza di alcuni spacciatori nascosti tra gli alberi nei dintorni del cavalcavia dell’autostrada. I militari, giunti rapidamente sul posto, hanno notato tre uomini che alla vista della pattuglia sono scappati lungo la scarpata e per i campi limitrofi facendo perdere le proprie tracce tra la vegetazione. I militari hanno però notato un’auto con due persone a bordo che tentava di allontanarsi. La pattuglia li ha bloccati e controllati, verificando che entrambi avevano precedenti di polizia a carico. Ma il conducente di tale auto, nel fare una retromarcia, ha colpito involontariamente il veicolo militare. A quel punto è intervenuta una pattuglia della polizia stradale per i rilievi del sinistro e ha accertato che il conducente civile, un 32enne, guidava in stato di ebbrezza, con patente scaduta e il suo veicolo era privo di assicurazione. E’ stato quindi denunciato e sanzionato amministrativamente dalla polizia stradale.
Invece, nelle campagne circostanti, nel punto dove si trovavano i tre uomini poi fuggiti, i Carabinieri hanno trovato alcune dosi di eroina e un bilancino elettronico di precisione, abbandonati dagli spacciatori che erano riusciti a fuggire. Il bilancino e l’eroina sono stati sequestrati.

© Riproduzione riservata
Commenti