Economia
Commenta

Salini: "Lombardia hub strategico europeo
per energia, imprese e innovazione"

“Con i suoi campioni nazionali dell’industria, dell’energia e dell’innovazione, la Lombardia è un hub strategico europeo. Un territorio che garantisce il 40% delle riserve strategiche italiane di gas, cruciali in questa fase di crisi energetica, ospita un distretto dell’innovazione che è un incubatore senza precedenti di start-up, è culla di interventi pionieristici nella de-carbonizzazione e vede implementare misure esemplari per infrastrutture più ecosostenibili”. E’ quanto dichiara l’eurodeputato di Forza Italia-Ppe Massimiliano Salini, tra i promotori della visita in Lombardia della delegazione della Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia del Parlamento Ue, che da oggi al 4 novembre toccherà impianti industriali, siti di ricerca e centrali di produzione energetica nelle province di Milano, Varese e Brescia.

“La visita della Commissione europarlamentare Industria – ha proseguito Salini – che si apre oggi (mercoledì 2 novembre, ndr) tra Milano, Varese e Brescia accende i riflettori sulla qualità eccezionale della forza imprenditoriale radicata in questa regione, che assicura un quinto del Pil italiano ed è baluardo della manifattura nazionale. La tenuta dell’intero Paese passa dalla difesa delle imprese lombarde, che in questi mesi stanno affrontando sforzi enormi per reimpostare i ritmi produttivi e fronteggiare il caro energia. Rispetto al pre-pandemia, il costo del gas è decuplicato e quello dell’energia elettrica è aumentato in modo smisurato. Con questi rincari insostenibili, si profila all’orizzonte il grande pericolo che l’Ue deve contrastare con forza e lucidità: il rischio concreto di de-industrializzazione e delocalizzazione degli stabilimenti verso Paesi con costi inferiori”.

La delegazione del Parlamento europeo visiterà il Centro di ricerca ENI di Bolgiano (MI) e lo stabilimento di Leonardo a Varese. Il 3 novembre farà tappa a Milano, al Distretto dell’Innovazione “Mind”, alla sede di SNAM e alla Centrale idroelettrica ENEL di Trezzo sull’Adda (MI), tra i primi impianti del suo genere. La missione si concluderà il 4 novembre con la visita dell’“Arena del Futuro” (BS) costruita da A35 Brebemi in collaborazione con Stellantis e altri partner, circuito all’avanguardia per la ricerca nel campo della ricarica a induzione dinamica per veicoli elettrici.

“Questa tre giorni sul territorio lombardo – ha evidenziato ancora l’europarlamentare – è un’occasione importante per rilanciare al Parlamento europeo un’agenda di sostegno alle imprese, che generano valore e posti di lavoro. Dall’Europa servono una salvaguardia immediata e un meccanismo efficace di difesa per le iniziative imprenditoriali che fanno camminare l’Italia e l’intera Ue. L’imperativo delle istituzioni di Bruxelles deve essere intervenire rapidamente e con efficacia, lavorando per superare gli egoismi e le divisioni che, da parte di alcuni Paesi membri, ostacolano la messa a punto di un tetto al prezzo del gas e il disaccoppiamento tra gas ed energia elettrica”.

“Nella Commissione Industria del Parlamento europeo – ha concluso Salini – ci battiamo affinché la solidarietà tra i 27 Stati non resti lettera morta. E questa visita intende riaffermare la determinazione ad un confronto costante con la realtà, che qui in Lombardia trova una sintesi straordinaria di vivacità imprenditoriale, capacità di innovazione e propensione al rilancio”.

© Riproduzione riservata
Commenti