Sport
Commenta

Alvini: “La Cremonese è viva, abbiamo
portato a casa un punto importante”

Massimiliano Alvini ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine dell’incontro pareggiato dalla Cremonese in casa contro il Milan.

“La squadra ci ha messo dentro tanta voglia, tanta passione e idee – spiega Alvini – Abbiamo cercato di rendere difficile la vita al Milan, grande merito ai giocatori. La squadra ha messo questa voglia anche sabato a Salerno, contro una squadra in salute. Oggi c’è stata da parte dei ragazzi una buona lettura nel saper sporcare la partita al Milan, poi è logico che la loro maggiore qualità ha portato Carnesecchi a salvarci con grandi parate. La Cremonese ha fatto una buona partita, il merito è dei calciatori.

Alvini ha poi parlato dell’atteggiamento della squadra: “Ultimamente siamo più bassi perché c’è più qualità nelle altre squadre e concedendo campo a certi giocatori rischi di subire giocate di qualità maggiori. Dobbiamo ancora crescere, abbiamo abbassato la linea del pressing. Non lo facciamo sempre, ma col Milan l’abbiamo vista così, facendo una partita più bassa, indirizzandoli sugli esterni. E’ stata una lettura straordinaria dei ragazzi. Mi è passata per la testa l’idea di vincerla, ma al 60’ abbiamo fatto 3 cambi per cambiare ritmo alla partita. Ero indeciso se come ultimo cambio inserire Tsadjout o Zanimacchia al posto di Quagliata”.

“La Cremonese oggi porta a casa un punto importante – prosegue Alvini – La Cremonese è viva, il suo campionato è questo. E’ logico che abbiamo bisogno di qualche gol e qualche vittoria, ma sono certo che con il lavoro e con il recupero di qualche giocatore faremo quelle vittorie che possano portarci alla salvezza. In questo momento abbiamo un difetto davanti ed in alcuni gol che subiamo. Carnesecchi diventerà il miglior portiere italiano dei prossimi anni, deve solo lavorare, il ragazzo è sul pezzo”.

“Se tu sei un calciatore mediocre il punto di oggi non lo valorizzi – conclude il tecnico grigiorosso – Empoli è una partita per noi importante. Il punto di oggi ti da la consapevolezza di essere dentro al campionato e di poterti giocare le tue carte. Ci manca la vittoria, ma nelle ultime 10 ne abbiamo pareggiate 7. La Cremonese sta bene, c’è l’anomalia della sosta, la sfrutteremo a favore. Noi abbiamo sempre avuto il giusto atteggiamento e siamo stati sul pezzo. Ovviamente devi adattare i calciatori stranieri, hanno bisogno di un percorso. Ora il percorso inizia a dare i suoi risultati, la squadra sta lavorando”.

© Riproduzione riservata
Commenti