Cronaca
Commenta

Ospedale, Oncologia ancora
senza primario dal 1 novembre

L'equipe di Oncologia; al centro il dottor Procopio

L’Oncologia dell’ospedale di Cremona resta nuovamente senza un primario. Il 31 ottobre è stato l’ultimo giorno di lavoro per il dottor Giuseppe Procopio, entrato in servizio il 1 maggio a seguito del pensionamento di Rodolfo Passalacqua. La conferma delle sue dimissioni è  arrivata il 2 novembre con la pubblicazione della determina all’albo dell’Asst, ma già da un mese il medico aveva informato i sanitari e i pazienti del reparto. Il medico, proveniente dall’Istituto Tumori di Milano, lascia per motivi personali e professionali, stante anche la sua specifica attività di ricerca nel campo delle patologie del rene.

Dimissioni presentate in direzione sanitaria lo scorso 13 ottobre, quando ancora non era terminato il cosiddetto “periodo di prova” di sei mesi previsto dal contratto dell’Area Sanità. Durante questo periodo ciascuna delle due parti può recedere dal rapporto di lavoro in qualsiasi momento senza l’obbligo di preavviso, né indennità sostitutiva.

Procopio si è laureato in Medicina all’Università di Messina nel 1992 per poi specializzarsi nei successivi 5 anni in Oncologia Medica. Era arrivato secondo in graduatoria alla selezione indetta dall’Asst di Cremona a novembre 2021, per incarico quinquennale di dirigente di struttura complessa di Oncologia. Davanti a lui Diego Cortinovis, che aveva rinunciato prima ancora di prendere servizio, e subito dopo il professor Daniele Generali, responsabile della Breast Unit.

Procopio lascia un reparto che si sta rilanciando, dopo la polemica innescata la scorsa primavera intorno a Area Donna, suscitata dall’integrazione all’interno di Oncologia, delle attività specifiche legate alla diagnosi e al trattamento del tumore alla mammella. Una situazione che pare stia migliorando.

Ora l’azienda sanitaria dovrà ricominciare tutto daccapo, con un nuovo concorso, mentre nel frattempo verrà individuato un facente funzione. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti