Cronaca
Commenta

Colletta Alimentare, raccolte
52 tonnellate di alimenti

E’ di circa 35 tonnellate l’esito della raccolta della Colletta Alimentare che ha avuto luogo nella giornata di sabato 26 novmebre in tutto il territorio del Cremonese e Casalasco, mentre a livello provinciale si sono raccolte 52,8 tonnellate. L’iniziativa benefica, giunta alla 26esima edizione, ha visto la partecipazione di circa 300 volontari solo tra Cremonese e Casalasco.

A livello regionale sono state donate circa 1.700 tonnellate di alimenti che verranno distribuite a più di 220.000 persone in stato di bisogno assistite dalle oltre 1.140 strutture caritative partner di Banco Alimentare della Lombardia. La raccolta complessiva in Italia è stata di circa 6.700 tonnellate.

“Anche quest’anno la Giornata della Colletta – afferma Dario Boggio Marzet, Presidente di Banco Alimentare della Lombardia – è stata un momento di grande partecipazione e sostegno nella gioia dell’incontrarsi per donare una spesa a chi è meno fortunato. Un gesto semplice e concreto condiviso da oltre 40.000 volontari e tantissimi donatori che vogliamo ringraziare sentitamente per la partecipazione nonostante la congiuntura economica particolarmente difficile. Le circa 1.700 tonnellate di alimenti raccolti permetteranno a Banco Alimentare ed alle Strutture Caritative partner di distribuire quasi 3 milioni e mezzo di pasti, un grande aiuto in un momento di crescita del bisogno alimentare ed una testimonianza concreta di solidarietà e del desiderio di bene presente nella società.

Tutto questo ci sprona a continuare il nostro quotidiano lavoro di raccolta e distribuzione delle eccedenze nella filiera agroalimentare. Ma anche ad invitare tutti a proseguire la Colletta online sulle piattaforme Amazon, Carrefour,

L’obiettivo è quello di raccogliere cibi a lunga conservazione (pacchi di pasta, cibo in scatola, alimenti per bambini, solo per fare qualche esempio) da destinare ai poveri. In tutta Italia sono stati oltre 26mila i supermercati coinvolti nell’iniziativa.

© Riproduzione riservata
Commenti