Economia
Commenta

Agroalimentare d'eccellenza, 3B Latte
entra a far parte del Gruppo Auricchio

Gennaro Auricchio S.p.A. e 3B Latte S.r.l. hanno siglato oggi un accordo attraverso il quale 3B Latte entra a far parte del Gruppo Auricchio, che si rafforza nel segmento dei formaggi freschi a base di latte di capra e bufala.
Attraverso questa alleanza, condividendo la medesima visione imprenditoriale e gli stessi valori di eccellenza qualitativa, si rafforza ulteriormente il posizionamento di due Aziende che fanno della unicità dei loro prodotti e dell’artigianalità dei processi produttivi, intrinsecamente legati alla tradizione casearia italiana, il cardine della loro cultura imprenditoriale.
3B Latte, marchio di eccellenza Italiana della produzione artigianale di formaggi, è stata fondata settanta anni fa a Brignano Gera d’Adda (Bergamo) e nel corso degli anni si è specializzata nella produzione di formaggi tipici lombardi, adottando procedure di lavorazione basate sulla valorizzazione delle materie prime e del territorio, arricchendo quindi la sua gamma prodotti con i formaggi spalmabili e a base di latte di capra, di bufala e vaccino, tra cui il rinomato Camembert di Bufala.
Nel 2021 la società ha realizzato un fatturato di oltre 35 milioni di euro, di cui oltre il 20% all’estero.
In virtù dell’operazione, 3B Latte verrà supportata in un importante piano di investimenti volti all’efficientamento della capacità produttiva, allo sviluppo di nuove linee di prodotto, e all’internazionalizzazione della distribuzione della gamma prodotti in nuove aree geografiche e mercati, nel pieno rispetto della propria identità e tradizione, al tempo stesso delineando un chiaro percorso di sviluppo e di crescita.


Florindo e Marco Bertoni, insieme ad Abramo Bernacchi, storici soci di 3B Latte, rimarranno alla guida della società e continueranno ad essere figure chiave nello sviluppo futuro della stessa. Il management del Gruppo Auricchio metterà a disposizione di 3B Latte conoscenze produttive ed esperienze manageriali per valorizzarne il grande potenziale di crescita, soprattutto nei principali mercati Europei.

Il fatturato del Gruppo Auricchio a seguito dell’operazione si attesterà attorno ai 400 milioni di euro, di cui oltre il 40% realizzato all’estero.  L’operazione rappresenta una grande opportunità anche per tutti i collaboratori e gli altri stakeholder di entrambe le società, in virtù della forte complementarietà e delle numerose opportunità congiunte di sviluppo nell’ambito della distribuzione e nei piani di ricerca & sviluppo di lungo periodo.

Il Gruppo Auricchio da 145 anni è un fedele interprete e custode della tradizione casearia artigianale italiana. L’impresa affonda le radici in terra campana, origine del provolone, di cui ancora oggi è il principale produttore mondiale reso unico dalla mano di esperti casari che lo modellano con le stesse procedure rimaste immutate fin dalle origini. La medesima cura che caratterizza anche la produzione degli altri formaggi della tradizione italiana, dal Parmigiano Reggiano al Gorgonzola, dal Pecorino Romano al Taleggio, realizzati nei diversi caseifici che negli anni sono entrati a far parte del Gruppo, tra cui Caseificio Villa, Cascine Emiliane e Caseificio Giordano.

“Questo è un momento speciale per tutti noi – dichiara Antonio Auricchio, Presidente del Gruppo Auricchio -. Esiste una perfetta complementarietà fra noi e 3B Latte: durante questi mesi abbiamo potuto apprezzare le forti affinità culturali e valoriali nel modo di fare impresa e nella dedizione assoluta alla qualità ed alla produzione artigianale, fra il nostro Gruppo e 3B Latte.
Questa operazione mi conforta nel mio ruolo di imprenditore perché permetterà a tutti noi di rafforzare questi valori e trasformarli in una concreta proposta di prodotti di altissima qualità per rispondere alle sempre maggiori richieste di un mercato in continua evoluzione.
Alberto Auricchio, Amministratore del Gruppo Auricchio, ha aggiunto: “Vediamo importanti opportunità di sviluppo di lungo periodo anche nella distribuzione internazionale degli eccellenti prodotti 3B Latte e nello sviluppo di progetti congiunti di innovazione. Penso che insieme sapremo rispondere al meglio ad un mercato, nazionale ed estero, che vede nella grande tradizione casearia italiana e ancor più in aziende come le nostre, una concreta offerta di prodotti unici e distintivi. Siamo orgogliosi che 3B Latte abbia scelto noi per il prossimo capitolo della sua esemplare storia imprenditoriale al fine di preservarla e valorizzarla ancora di più.”
Florindo Bertoni, Amministratore Delegato di 3B Latte: “Questo progetto ci consentirà di accelerare la nostra crescita mantenendo però grande focus e autonomia nella gestione. Abbiamo scelto di entrare in partnership con il Gruppo Auricchio perché c’è perfetta complementarità di prodotti, visione di crescita futura e valori imprenditoriali condivisi. Siamo molto soddisfatti della scelta effettuata.”

Il Gruppo Auricchio è stato assistito da DC Advisory in qualità di advisor finanziario, da Gitti and Partners per gli aspetti legali, da Grant Thornton per gli aspetti relativi alla due diligence finanziaria e fiscale.
3B latte è stata assistita da Vitale&Co in qualità di advisor finanziario, da LCA per gli aspetti legali, fiscali e di struttura operazione.
Le banche finanziatrici a supporto dell’operazione del Gruppo Auricchio sono state BPER Banca, tramite un finanziamento bancario strutturato da Corporate & Investment Banking, e Banca Popolare di Sondrio. La banca a supporto di 3B Latte è stata Banco BPM.

© Riproduzione riservata
Commenti