Politica
Commenta

Regionali, definite le liste, manca
solo la Lega. Rebus Comitato Nord

A una manciata di giorni dalla scadenza per la presentazione delle liste per le Regionali, sono praticamente definitivi i nomi dei cremonesi in pista. Ultima ad aver definito la quaterna di candidati è Forza Italia, che ha faticato non poco a trovare iscritti disponibili ad affrontare una sfida decisamente in salita: oltre al coordinatore provinciale e sindaco di Soncino Gabriele Gallina, c’è il sindaco di Bordolano Davide Brena, il sindaco di Calvatone Valeria Patelli, l’assessore di Vailate Susanna Guerini Rocco. Fratelli d’Italia, che sicuramente otterrà almeno uno dei tre posti disponibili per la provincia di Cremona, corrono i cremonesi Stefano Foggetti, già candidato alle Politiche e Marcello Ventura, oltre alla soncinese Federica Brizio e alla rivoltana Valentina Bagnolo.
Per la Lega correranno sicuramente il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni e la militante di Robecco d’Oglio, Michela Fiorini, agente di polizia locale. Ancora in forse gli altri due nomi, il sindaco reggente di Ticengo Riccardo Vitari e la capogruppo di minoranza a Chieve Monica Riccardi, capogruppo di minoranza a Chieve.
Resta in dubbio la formazione di una lista dei bossiani, fuoriusciti dalla Lega come il soresinese Federico Lena, confluiti nel Comitato Nord.  Potrebbero entrare singolarmente nella civica di Attilio Fontana, ma per il momento l’unico nominativo  cremonese – anzi cremasco – che finora si è schierato con il presidente uscente è  Luca Grossi, rappresentante del Popolo della Famiglia.
Per il Terzo Polo a sostegno della Moratti ci sono Giuseppe Foderaro, coordinatore provinciale di Azione, Mirko Signoroni presidente della Provincia, l’ex assessore provinciale cremasca Paola Orini e l’avvocato cremonese Maria Luisa d’Ambrosio. C’è poi la civica di Letizia Moratti, che vede come capolista il sindaco di Rivarolo del Re Luca Zanichelli; al suo fianco Olivia Somenzi, Erminio Zanenga, Cinzia Pasotti.
Niente di fatto per il movimento 5 stelle: solo il casalasco Angelo Angiolini, già consigliere comunale dei Verdi, si è autocandidato alle Regionarie lombarde, a cui ha partecipato solo un quarto degli iscritti al movimento. E’ nota l’ostilità dei 5 stelle cremonesi all’alleanza siglata da Conte con il Pd per il sostegno a Majorino, nella cui lista civica figurano i cremaschi e cremonesi Cinzia Miraglio, Emilio Canidio, Marco Masseroni e Vittoria Loffi.
I cremonesi e cremaschi in lista con il Pd sono Matteo Piloni, Paolo Bodini, Fabiola Barcellari e Marta Andreola.
Unione Popolare, che deve raccogliere 8000 firme per poter candidare Mara Ghidorzi, schiera infine Simone Antonioli, Francesca Berardi, Silvano Gottardi, Erica Maria Erinaldi.

 

© Riproduzione riservata
Commenti