Video Pillole
I commenti sono chiusiCommenta

Benzinai, ancora alta la tensione con il Governo

Resta alta la tensione tra il Governo e i gestori delle pompe di benzina dopo lo sciopero delle scorse settimane. Gli emendamenti depositati in X Commissione al decreto trasparenza varato a metà gennaio hanno stabilito la riduzione delle sanzioni – tra i 200 e i 2000 euro a seconda del fatturato – per chi non rispetta l’obbligo di comunicare ed esporre i prezzi medi giornalieri, ma non convincono i benzinai.
fsc/abr/gsl

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.