Chiesa

Gmg, il 28 aprile l’incontro
dei giovani con il Vescovo

(foto diocesidicremona.it)

Sarà il monastero domenicano di San Sigismondo, a Cremona, ad accogliere l’incontro tra i giovani e il vescovo Antonio Napolioni, in programma venerdì 28 aprile alle 21. Un’occasione in vista della 60ª Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni domenica 30 aprile e che assume un tono particolare guardo alla prossima Giornata mondiale della gioventù in programma a Lisbona.

L’invito è pertanto rivolto anzitutto ai pellegrini che la prossima estate partiranno alla volta della città portoghese per l’incontro mondiale con migliaia di coetanei e Papa Francesco. Ma la serata è aperta naturalmente a tutti, anche come occasione per vivere un momento di comunione anche con quanti per varie ragioni non potranno partecipare fisicamente alla Gmg.

“Con il vescovo e insieme alle monache domenicane – spiega don Francesco Fontana, incaricato diocesano per la Pastorale giovanile – pregheremo gli uni per gli altri affinché l’esperienza della Gmg possa essere un autentico pellegrinaggio per ciascuno: un viaggio fisico e spirituale insieme, un incontro di gioia e di senso, il riconoscimento che il primo pellegrino è il Signore Gesù che cammina costantemente sulle nostre strade”.

Sono circa 350 i giovani che dalle cinque zone pastorali della diocesi partiranno con destinazione Lisbona. Tredici parrocchie, con un centinaio di ragazzi, hanno aderito alla proposta XL, la più lunga, organizzata dalla Federazione oratori con partenza in pullman il 29 luglio. Nel viaggio prevista una tappa tappa a Lourdes, il più importante santuario mariano. Quindi, dal 1° al 6 agosto vivranno i giorni della Gmg a Lisbona, cui seguirà, prima del rientro in Italia, una giornata a Barcellona, dove non mancherà naturalmente la visita alla Sagrada Familia. Lì i gruppi di pellegrini della Lombardia vivranno insieme l’Eucaristia.

Gli altri pellegrini, appartenenti ad altre ventuno parrocchie, partiranno autonomamente, per vivere i giorni clou della Gmg 2023 con due formule di viaggio: dal 1° al 7 agosto o dal 4 al 6, con viaggio in autonomia.

“Quello di fine aprile sarà il primo di due appuntamenti diocesani per quanti prenderanno parte alla Gmg – anticipa don Fontana –. Una seconda occasione, a fine luglio, appena prima di partire, darà l’opportunità di conoscere i ragazzi di Salvador de Bahia che accoglieremo in diocesi proprio nei giorni precedenti la Gmg e in quell’occasione ricevermo il mandato dal vescovo. Nel frattempo ci sarà spazio per momenti e occasioni di preparazione a carattere zonale”.

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...