Commenta

L’uomo degli Stradivari suona nella patria di StradivariMatteo Fedeli al Ponchielli per l’Aism

http://www.youtube.com/watch?v=1vmsi4CT-y0

Sala giunta del Palazzo Comunale di Cremona. Matteo Fedeli prova Il Cremonese 1715 e il Vesuvio, splendidi gioielli di Antonio Stradivari. Il Maestro Mosconi, conservatore dei beni liutai di Cremona, li ha portati nella sala uno per volta e li ha affidati nelle mani del grande violinista milanese. Un pezzo accompagnato al pianoforte da Andrea Carcano e poi il cambio dello strumento. «Molto bene», continua a ripetere Matteo Fedeli durante le prove per il memorabile concerto di stasera (ore 20,45) al Teatro Ponchielli di Cremona, dal titolo “Stradivari 4”.  L’evento, a favore dell’Aism (Associazione contro la sclerosi multipla) di Cremona, è già un successo, tanto che i biglietti sono stati tutti esauriti. Il Maestro suonerà nella stessa sera e sullo stesso palco quattro splendidi Stradivari: due appartenenti alla collezione comunale, il Cremonese 1715 e il Vesuvio, e due provenienti da una collezione privata veneziana, Re di Prussia e Sandars. La prima parte della serata sarà dedicata al “Doppio concerto in re minore” Mendfelsonn-Barthodly, eseguito da Fedeli e dal Maestro Andrea Carcano al pianoforte, accompagnati dall’orchestra d’archi Accademia Concertante di Milano. Nella seconda parte, invece, Fedeli eseguirà le “Quattro stagioni di Astor Piazzolla”, una per ognuno dei quattro Stradivari.

Ecco allora “l’uomo degli Stradivari” – come si definisce – nella patria degli Stradivari. Un maestro che ha sposato la musica, un violinista da record. Grazie a collezionisti privati e all’Associazione “Stradivari per la gente”, infatti, Matteo Fedeli ha già suonato ben 24 Stradivari, portando in mezzo ad un pubblico sempre numerosissimo violini che valgono milioni di euro. Non c’è da stupirsi, dunque, se il concerto di stasera ha visto l’adesione di Fondazione Stradivari, Fondazione Stauffer, Consorzio Liutai, Ali e Anlai, oltre a che ovviamente di Comune e Provincia e Camera di Commercio ma anche di Regione Lombardia, Senato della Repubblica, “Stradivari per la gente” e Lions Distretto 108.

Il presidente dell’Aism Nicolini ha ottenuto un ulteriore concerto da parte del Maestro Fedeli che sarà realizzato a favore della FISM a Boario terme e Darfo nel prossimo settembre. L’appuntamento si inserirà all’interno del Concorso Internazionale di Liuteria che l’Anlai organizza da anni a Pisogne e vedrà sulla scena, accanto a uno Stradivari, uno strumento di Andrea Amati.

 

© Riproduzione riservata
Commenti