Commenta

Su Rai Radio 3 il cremonese Antonio Greco in diretta dal Festival Valle d’Itria nel Novello Giasone di Cavalli-Stradella

greco

In diretta dal Teatro Verdi di Martina Franca, su Rai Radio 3, venerdì 29 luglio alle 0re 21, il cremonese Antonio Greco dirige l’Orchestra Internazionale d’Italia e il Coro slovacco di Bratislava nel “Novello Giasone” di Francesco Cavalli. Un evento all’interno del Festival della Valle d’Itria.

Dramma per musica di Giacinto Andrea Cicognini
con aggiunte di Giovanni Filippo Apolloni e Filippo Acciaiuoli
Partitura di Francesco Cavalli, riadattata da Alessandro Stradella
Direttore Antonio Greco
Regia Juliette Deschamps
Scene Benito Leonori
Costumi Vanessa Sannino
Lighting designer Alessandro Carletti
Consulente per la drammaturgia Vincenzo De Vivo

Antonio Greco, a sette anni, ha iniziato la propria esperienza nel canto corale sotto la guida di monsignor Dante Caifa, maestro di Cappella della Cattedrale di Cremona. Si è diplomato in Pianoforte con Mario Gattoni presso il Conservatorio Campiani di Mantova, in Musica corale e direzione di coro con Domenico Zingaro presso il Conservatorio Verdi di Milano, e ha conseguito con lode il Diploma Accademico di II livello in Polifonia rinascimentale, sotto la guida di Diego Fratelli, presso il Conservatorio Schipa di Lecce. Ha studiato composizione con Marco Stassi, Nicola Evangelisti e Paolo Arcà; direzione d’orchestra con Lorenzo Parigi, Ludmil Descev, Piero Bellugi, Julius Kalmar; direzione corale con Roberto Gabbiani, canto con Elisa Turlà, prassi esecutiva e ornamentazione con Roberto Gini; clavicembalo e basso continuo con Giovanni Togni; ha approfondito il repertorio madrigalistico monteverdiano con Gabriel Garrido e quello delle cantate di J. S. Bach con Michael Radulescu; è stato assistente di Umberto Benedetti Michelangeli presso i Corsi di Formazione Orchestrale Cremona città d’arte. È docente di Esercitazioni Corali presso l’Istituto Pareggiato “Giuseppe Verdi” di Ravenna, e collabora con la Scuola dell’Opera del Teatro comunale di Bologna, dove tiene delle Masterclass sulla prassi esecutiva del periodo barocco.

Nel 2000 ha dato vita alla Scuola di Canto Corale Costanzo Porta, della quale è direttore didattico. Nel 1993 ha fondato il Coro Costanzo Porta con cui ha vinto premi in concorsi nazionali ed internazionali, e alla cui guida ha partecipato ad alcune tra le più importanti rassegne italiane, collaborando con i principali artisti nell’ambito della prassi esecutiva antica. Dal 2006 ha avviato la propria collaborazione con As.Li.Co e il Circuito Lirico Lombardo – del quale è stato nominato Maestro del Coro – prendendo parte alle produzioni di Don Giovanni, Lucia di Lammermoor, Madama Butterfly, Così fan tutte, Macbeth, Turandot, Don Pasquale, Falstaff, Carmen, Rigoletto, Nona di Beethoven, Bohème, Pagliacci, Figlia del reggimento, Norma, Medea, Sonnambula, Flauto magico, Cenerentola, Traviata. Nel 2010 ha diretto L’Orchestra Internazionale d’Italia e il Coro Slovacco di Bratislava in una produzione sacra nell’ambito del Festival della Valle d’Itria, replicata in numerose cattedrali della Puglia, ed è stato chiamato da Diego Fasolis a collaborare, in veste di preparatore, con il Coro della Radio Svizzera per l’esecuzione di una Messa di Alessandro Scarlatti eseguita in S.ta Maria della Passione a Milano.

 

© Riproduzione riservata
Commenti