Commenta

Dramma di Montichiari in prognosi riservata compagna e figlia di Bernardi

inc_cremona

Sono ancora serie le condizioni della compagna e della figlia di Giorgio Bernardi, il cremonese 39enne deceduto domenica, in un violento incidente sulla strada provinciale 668, a Montichiari. La donna, Cristina Nolli, classe 1972, è stata operata poche ore dopo lo schianto e si trova ricoverata in prognosi riservata al Poliambulanza di Brescia. In prognosi riservata anche la piccola di nemmeno 10 anni, all’Ospedale Civile della stessa città.

IL RICORDO

“Per me era una grandissima persona. E’ stato un regalo incontrarlo nella mia vita. Era un amico, un fratello”. Così Katiuscia, collega di Giorgio Bernardi, si è espressa poche ore dopo l’incidente ricordando il 39enne, assai conosciuto a Cremona per il negozio di parrucchiere “Diavoli per capelli” di via Robolotti, dove lavorava. Intanto è stato fissato il funerale: è previsto per mercoledì alle 17 a San Giorgio, a Casalbuttano.

L’INCIDENTE

Sulla strada provinciale 668, a Montichiari, il cremonese Giorgio Bernardi, 39 anni, è rimasto ucciso in un incidente automobilistico che ha distrutto tre veicoli. Il sinistro risale alle ore 15,30 di domenica, e grande è stata la mobilitazione dei soccorsi: ben 7 persone sono rimaste ferite, comprese la compagna e la figlia di nemmeno 10 anni di Bernardi, originario di Malagnino e residente a Casalbuttano. Viaggiavano su una Cherokee, quando la mancata precedenza di un altro veicolo, in prossimità del bivio Prati, ha determinato lo schianto. L’auto con a bordo i cremonesi si è ribaltata e provocando altri feriti in un veicolo proveniente dal senso opposto di marcia.

Sul luogo dell’impatto è intervenuta la polizia stradale di Montichiari e diversi mezzi del 118, comprese tre eliambulanze.

 

© Riproduzione riservata
Commenti