Commenta

Ricengo, il paese del baby boom Unico comune cremonese nella classifica dei municipi “dove si nasce di più”

Ecco una buona notizia in una delle province “più vecchie” d’Italia. A Ricengo, comune cremonese appartenente al distretto scolastico di Crema – un borgo di  nemmeno 2mila abitanti – si va in controtendenza. Qui insomma c’è il baby boom. In un Paese in cui le mamme fanno sempre meno figli, la notizia è di quelle destinate a far rumore. E’ probabile che Salini e Rossoni, alfieri di queste contrade,giochino la carta come si conviene.

La rivelazione è pubblicata dal settimanale Panorama, in edicola in queste ore. Il direttore Giorgio Mulè ha affidato al “Centro studi Sintesi” una indagine sulla natalità in Italia e i ricercatori hanno scoperto che sì, è vero, si fanno sempre meno figli nel Belpaese ma non è così dappertutto. In alcuni comuni succede addirittura il contrario,insomma un battesimo dietro l’altro.

E – sorpresa nella sorpresa- questi comuni si trovano quasi tutti al Nord, ben 30 in Lombardia. La classifica dei 50 comuni italiani dove la popolazione ha ricominciato ad aumentare è guidata da Rognano (Pavia), seguito da un piccolo comune campano (Orta di Atella) e veneto (Veggiano di Padova).

Ricengo si piazza al posto numero 48 con cifre significative: 7,9% l’incidenza dei bimbi sotto i 5 anni rispetto alla intera popolazione. Il che significa un bel +22,3% nell’ultimo quinquennio. Gli abitanti che hanno superato la soglia dei 65 anni sono appena 211. L’età media è di 36,7 anni.

Il Centro studi ha monitorato ben 8.101 comuni italiani “scremandoli secondo una serie di parametri. Fra questi l’incidenza di abitanti sopra i 65 anni o la presenza di extracomunitari.. Ma soprattutto il tasso di crescita della popolazione incrociato con il numero di bambini con meno di 5 anni”.

Concludendo: Ricengo “salva” Cremona. Mi viene in mente Leopardi nello  Zibaldone: “I fanciulli trovano il tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto”. Buon futuro, Ricengo!  (e.p.)

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti