Commenta

Così l’ex Casa di cura “la Pace” diventerà un centro per anziani Via ai lavori il prossimo anno

pace

Nel corso della celebrazione per i vent’anni di Villa Flaminia, è stata presentata la Fondazione “La Pace” che si occuperà di trasformare l’ex clinica di via Massarotti in un vero e proprio centro di servizi alle persone anziane, con un’attenzione particolare ai sacerdoti non autosufficienti.

L’operazione è possibile grazie alla generosità del cav. Giovanni Arvedi, alla disponibilità della diocesi e alla collaborazione di quattro case di riposo di ispirazione cattolica: Casalmorano, Castelverde, Cingia de’ Botti e San Bassano, cui bisogna aggiungere la Mutua del Clero e diverse cooperative cattoliche.

Scopo di questa operazione è anzitutto offrire alle persone anziane della città una serie di servizi essenziali, in secondo luogo occuparsi dei preti che necessitano di assistenza e in terzo luogo rilanciare la presenza cattolica nel settore dei servizi alle persona.

“La Pace” consta di due edifici immersi in un parco di 12.000 mq: nell’ex clinica  troveranno posto 6 alloggi protetti per ospiti quasi completamente autosufficienti e una comunità alloggio per persone che abbisognano di una certa assistenza. Nel ex casa delle religiose, invece, sorgerà un centro diurno integrato e una residenza socio-sanitaria assistita.

Nel 2012 inizieranno i lavori di ristrutturazione che termineranno nell’anno successivo.

 

© Riproduzione riservata
Commenti